La ricetta classica e intramontabile

Crêpes

Tempo di lettura: 2 minuti

In cucina, come nella vita, quando ti colgono alla sprovvista devi essere sicura del fatto tuo, altrimenti sei fritta.

Cinque ingredienti per una cena

Immagina una sera con ospiti a sorpresa, qualche buon amico che si ferma per cena. Supponi, ora, che la tua dispensa ed il frigorifero non siano orfani dell’indispensabile: diamo per scontato che tu abbia un pugno d’erbe fresche, olio, un po’ di formaggio, un pacco di pasta, il latte, della farina, due uova.

A questo punto devi saper cucinare o possedere almeno una discreta infarinatura delle tecniche di base, per gestire situazione e padelle con polso fermo. 

Non ti fidare mai dei tempi indicati sulla confezione degli spaghetti – perfino i turisti tedeschi hanno smesso di usare il cucchiaio per mangiarli – e quindi, per servirli decentemente, devi scolarli molto al dente e terminare la cottura in quel salta-pasta che hai preso con i punti del supermercato e che non hai ancora usato, con il sugo ed un goccio d’acqua di cottura. La pasta assorbe liquidi e aromi come una spugna ma, oltrepassato il minuto ottimale, diventa scivolosa ed impermeabile al condimento.

Ma le crêpes?

Lo so, ti stai chiedendo perché un consiglio del genere mentre vorresti solo la ricetta delle crêpes: un altro assioma che accomuna cucina e vita è che “tutto torna utile”.

È la mia filosofia, Bellezza, ti farà spadellare meglio.

Per dessert, le crêpes sono la mia passione: male che vada, con zucchero, liquore ed una bella fiammata, la serata è fatta. Flambé lontani da tende ed acconciature, prego. Una volta ho tentato di dare fuoco a uno studio televisivo usando troppo alcol, ma questa è un’altra storia.

Ricetta base per fare crêpes classiche dolci e salate

Portata Dessert
Cucina Francese
Preparazione 15 minuti
Cottura 30 minuti
Porzioni 6 persone
Chef Olivia Chierighini

Attrezzatura

  • Padella antiaderente
  • frusta
  • ciotola
  • mestolo piccolo
  • piatto

Ingredienti

  • 3 uova
  • 125 g farina 00
  • 250 g latte
  • 2 cucchiai olio di semi o burro fuso freddo
  • 1 cucchiaino zucchero
  • 1 cucchiaio liquore preferibilmente d'arancia
  • 1 pizzico sale fino

Istruzioni

  • Mescola bene tutti gli ingredienti per la pastella, senza sbattere eccessivamente. e poi lascia riposare in frigorifero per un’ora.
  • Lascia riposare la pastella in frigorifero per almeno 15 minuti.
  • Stendi un velo di burro in una padella antiaderente, aiutandoti con un triangolo di carta da cucina se vuoi limitare la quantità di grasso in cottura.
  • Versa un mestolino di pastella e gira velocemente il polso per distribuirla sul fondo della pentola.
  • Fai cuocere per 30 secondi , poi stacca delicatamente i bordi con una spatola e gira la crêpe, facendola cuocere un minuto anche sull'altro lato.

  • Metti le crêpes cotte su un piatto e tienile coperte.

Note

Con questa dose riuscirai a fare circa 12-18 crêpes con una padella dal fondo di 18 centimetri, in base a quanto riuscirai a farle sottili con la pratica.

In qualità di Affiliato Amazon riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei

SCRITTO DA

Leggi anche

Il 13 aprile 2024 inaugura, presso la Fondazione Antonio Dalle Nogare di Bolzano, «I just don’t like eggs!» di Andrea Fraser, la prima mostra personale dedicata da un’istituzione italiana alla ricerca dell'artista, scrittrice e pensatrice.
Dal 12 al 14 aprile, il Castello di Strassoldo di Sopra farà da cornice alla manifestazione Magici Intrecci Primaverili, un evento imperdibile per gli amanti dell'artigianato, del giardinaggio e del buon cibo.
Gres Art 671 è il nuovo polo per la cultura e l’arte contemporanea a Bergamo: mostre ed eventi, installazioni e workshop. Per una nuova visione dell’interazione tra arte e città, a favore di una cultura di comunità.
Secondo i principi della neuroarchitettura, anche il profumo ha effetto sulle percezioni, sull'umore e sul benessere delle persone nello spazio in cui vivono, Vediamo come profumo e neuroarchitettura possono contribuire al benessere.