Chic e shock

Quiche di pere brie e noci

Tempo di lettura: 2 minuti

Un po’ dolce e un po’ salata, questa quiche alle pere, formaggio Brie e noci ha un sapore che ti piacerà molto se ami le sorprese ma anche sorprendere gli ospiti.

Partiamo dall’aspetto: sembra proprio una crostata di pere alla crema! L’immagine di copertina è senza trucco e senza inganno: la quiche ti verrà proprio così.

Se al posto di una torta salata da servire a fette – e che puoi cuocere in un normalissimo stampo per crostate dal fondo removibile da 24 cm – vuoi optare per qualcosa di più piccino ed elegante da aperitivo, non ti resta che riadattare la stessa ricetta e le dosi, distribuendole in stampi da crostatina e fare delle tartellette mignon.

La base è sempre la pasta brisée, di cui puoi trovare qui la ricetta infallibile e semplicissima. Naturalmente, puoi sempre scegliere la versione pronta da supermercato ma, se leggerai le nostre spiegazioni, ti convincerai facilmente a fare tutto in casa

Altre raccomandazioni? La quiche di pere, Brie e noci dà dipendenza, non esagerare.

Elegante e sorprendente

Portata antipasto, Aperitivo
Cucina Francese, fusion
Preparazione 15 minuti
Cottura 50 minuti
Tempo totale 1 ora 5 minuti
Porzioni 6 persone

Attrezzatura

  • 1 stampo apribile da 24 cm
  • 1 peluchino
  • 1 tagliere
  • q.b. Carta forno

Ingredienti

  • 1 rotolo pasta brisée pronta
  • 2 pere Kaiser grandi
  • 250 g formaggio Brie
  • 3 cucchiai gherigli di noce
  • 3 uova grandi
  • 300 g robiola o ricotta
  • 2 cucchiai formaggio Grana o Parmigiano grattugiato
  • q.b. sale
  • q.b. pepe

Istruzioni

  • Accendi il forno a 180°C.
  • Rivesti il fondo di una tortiera apribile con un disco di carta forno. Stendi la pasta brisée in un disco e rivesti la tortiera, salendo bene sul bordo. Taglierai la pasta in eccesso alla fine.
  • taglia il formaggio Brie a fettine senza togliere la crosta e disponilo sul fondo della torta.
  • Lava le pere, sbucciale e affettale. Disponile sul formaggio come faresti per una crostata dolce.
  • Sbriciola con le mani i gherigli di noce e spargili sulle pere.
  • Sbatti le uova con la robiola e il formaggio grattugiato. Abbonda con il pepe e regola di sale. Versa il composto sugli altri ingredienti, in maniera uniforme.
  • Rivolta i lembi di pasta verso il centro della quiche oppure taglia con un coltello o con una rotella la pasta in eccesso, lasciando un po' di margine.
  • Fai cuocere in forno per 50 minuti. Se dopo 30 minuti vedi che la torta comincia a colorire troppo in superficie, coprila con un foglio d'alluminio e prosegui la cottura.
  • Lascia intiepidire la tua torta salata prima di servirla.

In qualità di Affiliato Amazon riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei

SCRITTO DA

Leggi anche

Sabato 28 gennaio 2023 alle ore 18, a Palazzo Vizzani, apre al pubblico la mostra And We Thought III, progetto che indaga principalmente il concetto di autorialità: può un’intelligenza artificiale generare arte?
È il 4 dicembre 1953. C’è un uomo, con un vestito scuro, che corre nei campi vicino alla stazione ferroviaria di Alessandria. Scopri la storia di Eugenio Gaggiotti.
Monarca dei record, sovrana di stile, ultima vera icona pop del nostro tempo che ha ispirato serie televisive, film, canzoni e opere d’arte, Sua Maestà la Regina Elisabetta II è protagonista della mostra "Lilibet. The Queen", promossa dal 19 gennaio al 20 febbraio 2023 da Agostino Art Gallery di Milano.
Questa è la storia di uno dei più grandi disastri della Liguria, avvenuto il 13 agosto 1935, quando il lago artificiale di Ortiglieto, sulle alture di Molare, tracimò a seguito di piogge torrenziali di incredibile portata, sfondando un muraglione di appoggio e disintegrando una montagna, per poi abbattersi a valle con una violenza inaudita. È una storia speciale che i nonni raccontano ancora ai nipoti, sulle montagne dell’Appennino, e che ha lasciato una ferita mai rimarginata nella valle del fiume Orba.