Arte digitale

I legami invisibili tra l’oggi e il domani

Tempo di lettura: 3 minuti

Il momento presente è l’unico in cui possiamo agire per cambiare il futuro.

In un periodo difficile come questo, dove il futuro appare ai più cupo e catastrofico, forse solo l’immaginario dell’arte può aiutarci a ricostruire una visione positiva di un futuro preferibile.

Si possono così mappare i molteplici sguardi sul mondo di oggi e costruire immaginari futuri attraverso una panoramica sulle nuove discipline, le espressioni e sullo sviluppo delle immagini in movimento. 

Presente futuro

Nell’ambito di Videocittà – il Festival della Visione che dal 20 al 23 luglio 2022 porta a Roma le forme più avanzate dell’audiovisivo e delle arti digitali – Reasoned Art, con PRESENTE FUTURO, propone una mostra site specific dedicata alla moltitudine dei linguaggi dell’arte digitale con l’obiettivo di rintracciare il legame invisibile tra l’oggi e il domani.

Negli spazi di Opificio 41, all’interno dell’area del Gazometro, PRESENTE FUTURO presenta opere che impiegano le più disparate tecniche espressive, dal video alla performance, dalla memetica al 3D, fino all’Intelligenza Artificiale, rivelando una combinazione di stili che riflette il continuo dialogo tra la contemporaneità e i suoi possibili sviluppi. 

Per i co-curatori della mostra Giulio Bozzo, Edoardo Durante e Ivan Quaroni per Reasoned Art e Antonella di Lullo,  è difficile immaginare oggi un futuro non distopico: il domani ci trasmette un sentimento di imminente catastrofe, prefigurando un pianeta prossimo a trasformarsi in una landa desolata.

Un nuovo futuro

È necessario progettare un nuovo futuro e il presente è l’unico tempo per poter formulare soluzioni. 

L’arte digitale diventa un laboratorio d’eccezione per l’analisi delle criticità attuali, l’elaborazione e la sperimentazione di nuove soluzioni. Un progetto che si inserisce perfettamente tra installazioni, live, videoarte, virtual reality, talk formativi e divulgativi e iniziative dedicate ai più piccoli che compongono Videocittà, esperienza immersiva che coinvolge artisti, creators, makers e leader digitali.

In mostra artisti internazionali come Extraweg, Esteban Diacono e Scorpion Dagger. Ci saranno anche  protagonisti italiani della scena globale della “rivoluzione NFT” che presenteranno lavori inediti: Skygolpe, Fabio Giampietro, Giovanni Motta, Marco Zagara, Nicola Caredda e Lorenza Liguori

Grazie alla collaborazione tra Reasoned Art ed Emotiva, startup che si occupa di intelligenza artificiale, specializzata nella misurazione e nel riconoscimento degli stati attentivi e affettivi degli esseri umani, è stata sviluppata una misurazione oggettiva dell’impatto emotivo che un’opera è in grado di generare sul pubblico: l’Indice di Stendhal, la metrica implementata da Emotiva e applicata a ogni opera presente in mostra, sarà visibile sul sito di Reasoned Art.

Credits: Reasoned Art 

Il programma

La mostra PRESENTE FUTURO è parte della V edizione di Videocittà – Festival della Visione di cui Reasoned Art è NFT partner
20 – 23 luglio 2022
Gazometro – Opificio 41
Via del Commercio 9/11, Roma
reasonedart.com

Venerdì 22 luglio, dalle 18.00 alle 22.00, negli spazi di Opificio 41, Reasoned Art è protagonista di un incontro all’interno di Agorà, il format pensato per creare una connessione tra l’industria creativa del territorio e diversi talent scout internazionali e nazionali: Reasoned Art terrà una masterclass sull’arte digitale tenuta da Giulio Bozzo, CEO & Founder, Andrea Marec, CFO & Co-Founder, e Andrea Salomone, Chief Growth Officer.

Sempre venerdì, alle ore 20.30, Giulio Bozzo sarà ospite del talk La rivoluzione NFT nell’arte: contesto e scenari futuri, insieme a Serena Tabacchi, Scorpion Dagger, Amelia Tomasicchio e Valentino Catricalà.

ARTISTI IN MOSTRA

Marcello Baldari, Tommaso Buldini, Nicola Caredda, Scorpion Dagger, Emanuele Dascanio, Esteban Diacono, Jan Hakon Erichsen, Extraweg, Fabio Giampietro, Filippo Ghisleri, GLOS Giuseppe Lo Schiavo, Lorenza Liguori, Giovanni Motta, Parallel Studio, Niro Perrone, Giuseppe Ragazzini, Fabiola Sangineto, Skygolpe, Giuseppe Veneziano, Marco Zagara.

In qualità di Affiliato Amazon riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei

SCRITTO DA

Leggi anche

Sabato 28 gennaio 2023 alle ore 18, a Palazzo Vizzani, apre al pubblico la mostra And We Thought III, progetto che indaga principalmente il concetto di autorialità: può un’intelligenza artificiale generare arte?
È il 4 dicembre 1953. C’è un uomo, con un vestito scuro, che corre nei campi vicino alla stazione ferroviaria di Alessandria. Scopri la storia di Eugenio Gaggiotti.
Monarca dei record, sovrana di stile, ultima vera icona pop del nostro tempo che ha ispirato serie televisive, film, canzoni e opere d’arte, Sua Maestà la Regina Elisabetta II è protagonista della mostra "Lilibet. The Queen", promossa dal 19 gennaio al 20 febbraio 2023 da Agostino Art Gallery di Milano.
Questa è la storia di uno dei più grandi disastri della Liguria, avvenuto il 13 agosto 1935, quando il lago artificiale di Ortiglieto, sulle alture di Molare, tracimò a seguito di piogge torrenziali di incredibile portata, sfondando un muraglione di appoggio e disintegrando una montagna, per poi abbattersi a valle con una violenza inaudita. È una storia speciale che i nonni raccontano ancora ai nipoti, sulle montagne dell’Appennino, e che ha lasciato una ferita mai rimarginata nella valle del fiume Orba.