Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Sapore di mare in un drink

Mixology: lo Smeraldo di Ugo Acampora

Tempo di lettura: 2 minuti

Ugo Acampora, del Twins, cocktail, wine, coffee di Napoli, è stato il vincitore del Premio Strega Mixology 2018. Per questo drink si è ispirato al film “Sapore di Mare” di Carlo Vanzina del 1983.

Sveliamo i misteri della ricetta, prima di andare nel panico

La mixology moderna si avvale di tecniche particolari e nel tempo si è evoluta facendo propri tanti procedimenti che la posizionano in un mondo limitrofo all’alta cucina.

Quando leggi Falanghina carbonata si tratta del vino Falanghina DOCG che viene reso frizzante inserendolo in un sifone per la soda.

Il gin infuso ai limoni scottati si prepara facendo scottare delle fette di limone sulla piastra e poi lasciandole per 6 ore in infusione nel gin.

La tecnica Shake and Strain è una delle più amate dai barman: viene utilizzata per preparare cocktail con ingredienti che devono essere mescolati bene ed eventualmente serviti senza ghiaccio. Come si fa? Devi riempire il tin più grande con ghiaccio; nella parte piccola versa gli ingredienti e, dopo aver scolato il ghiaccio, agita bene. Infine, con l’aiuto dello strainer (il colino da cocktail), versa il drink nel bicchiere prescelto.

Un drink al Sapore di Mare

Portata Drinks
Porzioni 1 persona

Attrezzatura

  • shaker
  • coppa da champagne

Ingredienti

  • 45 ml Fifty Pounds London Dry Gin infuso ai limoni scottati
  • 2 cl succo di limone
  • 2 cl sciroppo d'alga spirulina
  • q.b. Falanghina carbonata
  • q.b. alga spirulina in polvere per guarnire

Istruzioni

  • Con la tecnica shake & strain, versa tutti gli ingredienti, eccetto la Falanghina carbonata, all’interno di uno shaker.
  • Shakera per circa 10 secondi.
  • Versa il tutto in una coppa champagne, filtrando con lo strainer e colma il bicchiere con la Falanghina carbonata
  • Decora il bicchiere con una pennellata di polvere d'alga spirulina
SCRITTO DA