Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Pausa caffè

La ricetta del ciambellone classico

Tempo di lettura: 2 minuti

Il ciambellone è la torta di casa alla quale siamo certamente più affezionati. Ci sono centomila ricette – olio o burro? – che utilizzano procedimenti diversi: il risultato sono consistenze più o meno soffici e una percezione più o meno accentuata di rusticità. In qualsiasi libro di cucina ne troverai almeno tre!

Il ciambellone è quel dolce che ti riprometti di far durare un po’ – magari chiuso in una bella scatola di latta per non fargli perdere fragranza – e che, invece, sparisce per magia una fettina dopo l’altra, perché i margini non sono mai ritoccati abbastanza bene. Ti farà compagnia in qualsiasi momento della giornata – probabilmente vicino a una tazza di caffè – ma raramente in un luogo diverso dal tinello, perché il ciambellone da noi non si offre al bar, tuttalpiù in trattoria.

Questa è la nostra ricetta #cuginoeat ed è super affidabile. Segue la teoria del prima mescoli gli ingredienti liquidi e poi aggiungi quelli secchi: questo sistema produce un dolce lievitato più compatto e spugnoso. Se tu invertissi l’ordine degli ingredienti – montando il burro con lo zucchero ed emulsionando le uova una per volta – otterresti un dolce più friabile e granuloso.

Gli aromi del ciambellone

Vaniglia e scorza di limone sono il minimo sindacale per qualsiasi torta lievitata casalinga ma ci sono altri profumi da aggiungere come un tocco di magia: un cucchiaino di cannella o cardamomo, le cosiddette spezie all spices, la scorza d’arancia e la sua essenza di fiori, il caffè solubile diluito in un cucchiaio di liquore di caffè o il liquore d’anice.

Soffice e profumato di casa

Portata Colazione, Dessert, Lievitati, Snack
Cucina Italiana
Preparazione 20 minuti
Cottura 40 minuti
Porzioni 6 persone

Attrezzatura

  • Fruste elettriche
  • 2 ciotole
  • Stampo da ciambellone da 28 cm
  • Forno

Ingredienti

  • 250 g burro
  • 100 g latte
  • 4 uova grandi
  • 350 g zucchero
  • 320 g farina 00
  • 1 bustina lievito vanigliato
  • 1 pizzico sale
  • 1 cucchiaino scorza grattugiata di limone
  • 1 cucchiaino cannella in polvere
  • q.b. burro per ungere
  • q.b. pangrattato fine per lo stampo
  • q.b. zucchero a velo vanigliato per decorare

Istruzioni

  • Accendi il forno a 175°C e prepara lo stampo imburrandolo e coprendolo di pangrattato.
  • Fai sciogliere il burro con il latte – nel microonde o in un pentolino – e lascialo tornare a temperatura ambiente.
  • Nel frattempo, sbatti le uova con lo zucchero fino a quando diventano molto soffici e spumose e tutto lo zucchero si è dissolto.
  • Aggiungi il mix di burro e latte e mescola.
  • Setaccia la farina con il lievito e gli altri ingredienti secchi e poi incorporala delicatamente al composto di uova.
  • Versa tutto nello stampo che avevi preparato e inforna per circa 40 minuti.

Note

Trascorsi 40 minuti di cottura, puoi controllare aprendo delicatamente uno spiraglio del forno. Infila uno stecchino nel centro dell’impasto lievitato ed estrailo subito.
Se ci sono ancora tracce di pasta opaca e cruda, prolunga la cottura di altri 5-10 minuti.
Lo stecchino deve uscire leggermente lucido a causa del burro e magari con qualche briciola ma mai bagnato.
Invece, se vedi che la torta tende a staccarsi dallo stampo lungo i bordi, probabilmente è già ben cotta.

In qualità di Affiliato Amazon riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei

SCRITTO DA