Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Roberto Artusio, Leonardo Leuci, Antonio Parlapiano e Alessandro Procoli
Courtesly from The Jerry Thomas Speakeasy

Eggnog, la ricetta del drink tradizionale e rivisitata

Tempo di lettura: 4 minuti

L’Eggnog è un drink anglosassone, nato più di duecento anni fa, tradizionale e corroborante, con note calde e legnose dei distillati che si sposano con il latte e l’uovo: il Rum e il Brandy.

Nel corso di questa pagina, ti proponiamo sia la ricetta classica sia una ricetta blasonata da vero bartender, creata dalla crew del The Jerry Thomas Speakeasy di Roma.

La ricetta classica dell'Eggnog

Portata Drinks
Preparazione 15 minuti
Porzioni 1

Attrezzatura

  • frusta a mano o elettrica

Ingredienti

  • 50 g latte intero
  • 25 g panna fresca
  • 15 g Brandy
  • 15 g Rum
  • 15 g zucchero
  • 1 uovo
  • 1 pizzico cannella o noce moscata

Istruzioni

  • Separa il tuorlo dall’albume. Monta l’albume a neve e tienilo da parte.
  • Monta il tuorlo con lo zucchero fino a quando sbianchisce, poi aggiungi latte, panna e liquori e mescola.
  • Aggiungi l’albume montato, con delicatezza, usando una leccarda dal basso verso l’alto.
  • Versalo nel bicchiere e servilo spolverato con un pizzico di cannella o noce moscata.
  • Puoi conservarlo in frigorifero per qualche ora.

Ogg Neg: the twist on classic

La crew del The Jerry Thomas Speakeasy di Roma – classificato al numero 50 della classifica The World’s 50 Best Bars 2019 – ha creato un drink che rivisita in chiave gourmet l’eggnog classico, chiamandolo scherzosamente Ogg Neg. Gli strumenti di cucina e le tecniche di cottura sono d’utilizzo sempre più frequente nell’arte della miscelazione, come ad esempio l’uso del Thermomix® – più conosciuto in Italia con il nome Bimby ®  – o un robot da cucina equivalente che può essere griffato come un Kenwood o molto meno costoso.

Questo twist è nato sul concetto di destrutturazione del drink e sui differenti giochi di texture. Il latte viene sostituito da una preparazione a base di siero di latte in polvere alla vaniglia, che conferisce il flavour desiderato senza la pesantezza e la corposità del latte. Il tuorlo dell’uovo, ingrediente spesso poco comodo da usare dietro il bancone e la maggior parte delle volte scartato durante la preparazione dell’albume per i sour drinks, trova qui applicazione in uno sciroppo aromatizzato con scorze di agrumi, uno degli esempi di sostenibilità quotidianamente applicati al The Jerry Thomas Speakeasy. La noce moscata viene sminuzzata con un pela agrumi e non grattugiata, per estrarne i sentori legnosi e contenere la sua aromaticità. Il bicchiere di servizio del drink ricorda proprio la forma dell’uovo, per celebrare al meglio il concetto del drink stesso.

Twist on classic – I migliori cocktail del Jerry Thomas Project, ed. Giunti

  • Ogg Neg by the Jerry Thomas Speakeasy ph. Alberto Blasetti
  • Twist on classics (Ed. Giunti) i grandi cocktail del Jerry Thomas Speakeasy
  • Crew del Jerry Thomas Speakeasy: Roberto Artusio, Leonardo Leuci, Antonio Parlapiano e Alessandro Procoli

La ricetta è tratta dal libro Twist on classic – I grandi cocktail del Jerry Thomas Project.  Il volume, edito da Giunti, vede quattro protagonisti di questa storia –  Roberto Artusio, Leonardo Leuci, Antonio Parlapiano e Alessandro Procoli – che raccontano i primi dieci anni del Jerry Thomas Speakeasy, primo bar nascosto italiano, vero e proprio tempio di eccellenza del buon bere. Il libro ha una doppia prefazione: di Jude Law, che durante le riprese delle due stagioni di The Young Pope si affacciava spesso al locale e dello storico dei cocktail David Wondrich. Al suo interno si passa dalla nascita ed evoluzione del secret bar, soffermandosi sulla storia della mixology – dal 1250 a.C. ad oggi – per arrivare all’origine del cocktail moderno. La seconda parte è dedicata ai drink che vengono illustrati sia nella ricetta classica e che nelle loro varianti.  Il volume, ben 224 pagine, prevede una parte introduttiva con la storia del locale, una parte dedicata all’evoluzione del bere miscelato, dalle bevande ancestrali ai cocktail, e le indicazioni su come creare ricette originali partendo dai classici, i cosiddetti “twist on classic“. Il concetto di “twist” è proprio una delle prerogative del Jerry Thomas Project, che ne ha fatto il proprio marchio distintivo con l’applicazione della “regola tridimensionale” ovvero i tre modi attraverso cui attuare con successo la modifica di una ricetta classica.

Ogg Neg, il drink Eggnog rivisitato

Ogg Neg by the Jerry Thomas Speakeasy ph. Alberto Blasetti
Portata Drinks
Preparazione 5 minuti
Porzioni 1

Attrezzatura

  • Thermomix® o equivalente
  • shaker
  • blender
  • filtro di carta da caffè

Ingredienti

Per il cocktail

  • 25 ml mix 80% Rum 20% Brandy
  • 15 ml egg yolk syrup
  • 15 ml siero di latte
  • 20 ml albume
  • q.b. noce moscata trucioli

Per l'egg yolk syrup

  • 250 g tuorlo d'uovo
  • 500 g zucchero semolato
  • 50 ml acqua
  • 0,7 g gomma di xantano
  • q.b. scorza di arancia e limone disidratate

Per il siero di latte

  • 25 g siero di latte in polvere alla vaniglia
  • 500 ml acqua
  • 15 ml soluzione citrica 75 ml acqua e 15 ml acido citrico

Istruzioni

Prepara l'egg yolk syrup

  • Sciogli lo zucchero con l'acqua, i tuorli e le scorze di agrumi nel thermomix, filtra con una superbag e aggiungi lo xantano al composto, utilizzando un blender.

Prepara il siero di latte

  • Versa l'acqua e il siero di latte in polvere alla vaniglia nel thermomix e frulla a bassa velocità per amalgamare tutti gli ingredienti. Aggiungi la soluzione di acido citrico, attendi che il composto si separi e filtra usando un filtro di carta da caffè. Lascia riposare in frigo.

Prepara il drink

  • Versa tutti gli ingredienti in un boston shaker. Shakera senza ghiaccio per emulsionare l'albume e permettere a tutti gli ingredienti di legare uniformemente. Aggiungi abbondante ghiaccio in cubi e shakera ancora vigorosamente per circa 10 secondi. Quindi, filtra e servi guarnendo con i trucioli di noce moscata.
SCRITTO DA