Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su facebook
La vanità dal secolo dei Lumi a oggi

Settecento! Palazzo Morando riapre in bellezza

Tempo di lettura: 4 minuti

Dopo la pausa forzata dovuta alla pandemia, Palazzo Morando | Costume Moda Immagine di Milano riapre i battenti con la mostra SETTECENTO!

Tre abiti femminili del ‘700, conservati pressoché intatti, sono i protagonisti di un’esposizione – visitabile gratuitamente fino al 29 maggio 2022 – dedicata alla moda del secolo dei Lumi e alla sua influenza sull’abbigliamento contemporaneo. Questa mostra piena di glamour è anche l’occasione per presentare il nuovo allestimento con le vetrine museali appositamente progettate e realizzate per garantire la corretta esposizione e conservazione di questi preziosi manufatti.

Un guardaroba eccezionale

I capi, appartenuti a un’antica famiglia di Castiglione delle Stiviere (Mantova), sono tutti databili fra la fine degli anni ’60 e la prima metà degli anni ’70 del XVIII secolo. Si tratta di una robe à la française – o andrienne come si diceva nel Settecento in Italia – composta dalla sopravveste con le pieghe nel dorso e da una mezza sottana pieghettata, confezionate con seta verde cannelée broccata con un motivo floreale; di un completo formato da una gonna ampia, un corpetto con le maniche lunghe e un giacchino aderente con una balza in vita (la gonna veniva indossata o con il busto o con il giacchino, ottenendo così due diverse toilettes), di taffetas amaranto; infine di un busto-corpetto con maniche, aperto sul davanti e completato con una pettorina triangolare, confezionato con seta cannelée operata rosso violaceo. Un ritrovamento eccezionale soprattutto per il perfetto stato di conservazione dei tessuti e delle decorazioni e per la confezione che non ha subìto, contrariamente a molti dei modelli analoghi conservati nei musei, alcun rifacimento successivo.

Un filo cucito lungo i secoli

Nasce così un percorso narrativo che parte da questi abiti messi in dialogo con capi, tessuti e accessori dello stesso periodo già presenti nelle collezioni di Palazzo Morando | Costume Moda Immagine e delle Raccolte d’Arte Applicata del Castello Sforzesco di Milano.
La mostra è arricchita anche da prestiti provenienti dalla Fondazione Antonio Ratti di Como e da collezionisti privati. Inoltre il Museo Civico di Palazzo Chiericati di Vicenza ha permesso di esporre al pubblico un campionario della Manifattura Marasca, testimonianza della produzione serica vicentina del Settecento.

  • Mostra Settecento-Vivienne Westwood PE 1996
  • Mostra Settecento-Vivienne Westwood PE 1996
  • Mostra Settecento - robe a la-francaise 1770-ca_
  • Mostra Settecento - Dolce e Gabbana-AI-2012-13 (ph. Giulia Bellezza)
  • Mostra Settecento - Max-Mara-PE-2018
  • Mostra Settecento - robe a la-francaise 1700-ca_
  • Mostra Settecento - Corpetti-1760-70
  • Mostra Settecento - Dolce_Gabbana-AI-2012-13 e completo maschile 1765-75 (ph.Giulia Bellezza)
  • Mostra Settecento - completo busto e corpetto 1775-85
  • Mostra Settecento - Gianni Versace PE 1992
  • Mostra Settecento-Max Mara PE 2018
  • Mostra-Settecento-vetrina con abiti ultimo quarto sec. XVIII (ph. Giulia Bellezza)
  • Mostra-Settecento-vetrina robe a la francaise kimono e banyan-1760-1770

Il gusto del lusso dal ‘700 a oggi

la mostra è un’opportunità per riflettere sulle modalità di realizzazione e di circolazione delle mode parigine nell’Italia dell’epoca di Maria Teresa. Ma non solo: l’esposizione permette di entrare nell’affascinante mondo del gusto e del lusso settecentesco, le cui suggestioni sono tornate a emergere nella moda e nei tessuti nelle epoche successive.

Per questa ragione la seconda parte del percorso espositivo è stata pensata per sottolineare l’influenza del XVIII secolo sull’abbigliamento contemporaneo femminile e maschile, dal costume teatrale ai balli mascherati, fino al prêt à porter dei giorni nostri, grazie ai generosi prestiti da parte degli archivi di Dolce&Gabbana, Fondazione Gianfranco Ferré, Max Mara, Versace e Vivienne Westwood e la collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano-Teatro d’Europa che ha messo a disposizione costumi di scena ispirati al Settecento.

Dove e quando

“SETTECENTO!”
a cura di Enrica Morini e Margherita Rosina

Palazzo Morando | Costume Moda Immagine
via Sant’Andrea 6 – primo piano, Sale espositive

26 novembre 2021 – 29 maggio 2022
Orari: da martedì a domenica, ore 10 – 17.30 (ultimo ingresso ore 17)

Ingresso gratuito

In qualità di Affiliato Amazon riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei