22 donne nella leadership dell’arte

Ritratte, Gerald Bruneau e le direttrici dei musei italiani

Tempo di lettura: 5 minuti

Apre il 3 marzo 2022 nelle Sale degli Arazzi a Palazzo Reale di Milano la mostra fotografica “Ritratte – Direttrici di musei italiani”. 

La mostra illumina vita e conquiste professionali di 22 donne alla guida di primarie istituzioni culturali italiane, una sorta di Gran Tour che tocca 14 importanti città da Nord a Sud. Il soggetto principale di “Ritratte” è la leadership al femminile.

I musei, “luoghi sacri alle Muse”, sono spazi dedicati alla conservazione e alla valorizzazione del nostro patrimonio artistico, custodi del nostro passato e laboratori di pensiero per costruire il futuro. Inoltre, sono anche imprese con bilanci e piani finanziari, che contribuiscono in modo cruciale alla nostra economia. Dirigere tali istituzioni comporta competenze multidisciplinari, un connubio di profonda conoscenza della storia dell’arte e di capacità gestionali e creative.

“Il mio intento è stato quello di mettere in risalto, insieme all’incommensurabile vastità e bellezza del patrimonio artistico italiano, la bellezza di queste donne che si impegnano quotidianamente per rimettere i musei al centro di una proposta culturale elaborata in rete insieme ai soggetti più rappresentativi delle realtà in cui sono immerse, invitano alla partecipazione, stimolano confronto e pensiero critico. Donne che vogliono rendere i musei nuovi luoghi di incontro e di riflessione, di conoscenza e di comunicazione, valorizzando i capolavori storici e accogliendo nuove esperienze artistiche. E che, per questo, sperimentano nuove e creative modalità di proposta culturale. Se abbiamo la speranza che la bellezza possa salvare il mondo, tocca anche a noi, insieme a loro, salvare la bellezza.Gerald Bruneau

Tra le protagoniste della mostra figurano i ritratti di Francesca Cappelletti, Direttrice della Galleria Borghese di Roma; Emanuela Daffra, Direttrice Regionale Musei della Lombardia; Flaminia Gennari Santori, Direttrice delle Gallerie Nazionali Barberini Corsini di Roma; Anna Maria Montaldo, già Direttrice Area Polo Arte Moderna e Contemporanea del Comune di Milano; Alfonsina Russo, Direttrice del Parco Archeologico del Colosseo; Virginia Villa, Direttrice Generale Fondazione Museo del Violino Antonio Stradivari di Cremona; Rossella Vodret, Storica dell’arte, già Soprintendente speciale per il patrimonio storico artistico ed etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Roma; Annalisa Zanni, Direttrice del Museo Poldi Pezzoli di Milano.

La leadership al femminile sostenuta da Diana Bracco

Con questa mostra Fondazione Bracco continua nel proprio impegno per valorizzare l’expertise femminile e le competenze nei diversi campi del sapere, contribuendo al superamento dei pregiudizi e incoraggiando una sempre più nutrita presenza di donne in posizioni apicali per la costruzione di una società paritetica, in cui il merito sia il criterio per carriera e visibilità.

  • Alessandra Guerrini, Direttrice del palazzo Reale di Genova © Gerald Bruneau
  • Roma, 2021. Alfonsina Russo, Dirigente Archeologo dal 2009, attualmente Direttore del Parco Archeologico del Colosseo, nel cantiere di palazzo Tiberio © Gerald Bruneau
  • Trieste: Andreina Contessa, direttore del Museo e del Parco di Miramare © Gerald Bruneau
  • Anna Maria Montaldo, già direttrice dell'Area Polo Arte Moderna e Contemporanea Comune di Milano © Gerald Bruneau
  • Annalisa Zanni, Museo Poldi Pezzoli di Milano © Gerald Bruneau
  • Antonella Cucciniello, Biclioteca e Complesso Monumentale Girolamini Napoli © Gerald Bruneau
  • Cecilie Hollberg, Direttrice Della Galleria Dell’accademia Di Firenze © Gerald Bruneau
  • Cristina Acidini, Presidente Dell’accademia Delle Arti Del Disegno, della Fondazione Casa Buonarroti e della Fondazione di Studi di Storia Dell’arte “Roberto Longhi”, Firenze © Gerald Bruneau
  • Edith Gabrielli, storica dell'arte e museologa, Direttrice del nuovo polo Vittoriano e Palazzo Venezia. © Gerald Bruneau
  • Emanuela Daffra, Direttrice Regionale Musei Della Lombardia © Gerald Bruneau
  • Enrica Pagella, Direttrice Dei Musei Reali Di Torino © Gerald Bruneau
  • Eva Degl’innocenti, Direttrice Del Museo Archeologico Nazionale Di Taranto © Gerald Bruneau
  • Gabriella Belli, Direttrice Fondazione Musei Civici Di Venezia © Gerald Bruneau
  • Martina Bagnoli, Direttrice Gallerie Estensi, Modena © Gerald Bruneau
  • Paola D’agostino, Direttrice Dei Musei Del Bargello, Firenze © Gerald Bruneau
  • Tiziana Maffei, Direttrice Del Museo Reggia Di Caserta © Gerald Bruneau
  • Virginia Villa, Direttrice Generale Fondazione Museo Del Violino Antonio Stradivari Di Cremona © Gerald Bruneau

Nel 2016 è nato a questo scopo il progetto “100 donne contro gli stereotipi” ideato dall’Osservatorio di Pavia e dall’Associazione Gi.U.Li.A., sviluppato con Fondazione Bracco, grazie alla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea. La banca dati online raccoglie profili eccellenti di esperte, selezionate con criteri scientifici, in vari settori del sapere, strategici per lo sviluppo.

“Oggi alla guida di importanti istituzioni culturali del nostro Paese ci sono professioniste straordinarie che hanno raggiunto posizioni apicali grazie a competenze multidisciplinari, che uniscono una profonda conoscenza della storia dell’arte con capacità gestionali e creative. Valorizzare le loro storie grazie agli scatti di Gerald Bruneau ci è sembrato importante per ispirare percorsi analoghi da parte delle più giovani. Con il progetto #100esperte della nostra Fondazione, vogliamo infatti incoraggiare la presenza femminile in tutti i campi: dalla scienza all’economia, dalla storia alla filosofia, dall’arte alle istituzioni.” Diana Bracco, Presidente di Fondazione Bracco

Accanto alla banca dati online, Fondazione Bracco ha deciso di sviluppare una narrazione complementare. Nel 2019, sempre grazie alla collaborazione con Gerald Bruneau, è stata realizzata la mostra fotografica “Una vita da scienziata” con i ritratti di alcune delle più grandi scienziate italiane, da allora esposta in numerose sedi italiane e internazionali, tra cui Milano, Roma, Todi, Washington, Philadelphia, Chicago, Los Angeles, New York, Città del Messico e il prossimo 8 marzo a Praga.

Info utili

La mostra a Palazzo Reale, Milano, sarà visitabile gratuitamente fino a domenica 3 aprile 2022.

In qualità di Affiliato Amazon riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei

Leggi anche

Design therapy con Polet di Achille Castiglioni

Dal 7 al 9 ottobre, in occasione della quarta edizione di EDIT – la fiera napoletana dedicata al design editoriale e d’autore – l’azienda Twils presenta la riedizione di Polet in chiave ironica e divertente.

Turning pain into power al Kunst Merano Arte

Dal 15 ottobre 2022 fino al 29 gennaio 2023, il Kunst Meran Merano Arte ospita la mostra collettiva TURNING PAIN INTO POWER che pone l’accento sul potenziale dell’arte nel risvegliare e incrementare la consapevolezza sulle ingiustizie sociali e politiche.

Giulio Romano, il talento del designer a Palazzo Te

La mostra “Giulio Romano, La forza delle cose” al Palazzo Te ricostruisce il genio dell’artista anche negli oggetti di design, recuperati attraverso prestiti internazionali e opere ricreate per riportare in vita gli oggetti perduti e godere del loro fascino senza tempo. A mantova dal 8 ottobre 2022 al 8 gennaio 2023.