Forever young

Lego Life! La nostra vita, mattoncino dopo mattoncino

Tempo di lettura: 2 minuti

La Legomania approda a Milano, giusto in tempo per Natale. Dal 22 novembre 2023 al 4 febbraio 2024. il Museo della Permanente di Milano accoglie LEGO LIFE, l’imperdibile mostra per tutti gli appassionati dei mattoncini più amati del mondo.

Una mostra dedicata al gioco, al divertimento e alla condivisione per tutta la famiglia e tutte le età

Questo evento unico nel suo genere è un invito a esplorare il mondo dei celebri mattoncini LEGO, con diorami mozzafiato e tante sorprese!
Accanto ad alcuni immensi diorami – dettagliatissime riproduzioni di fantastici mondi in scala ridotta costruiti attraverso la passione e l’ingegno di alcuni tra i più grandi collezionisti Lego e costruttori d’Europa – ad accompagnare e intrattenere i visitatori sono state pensate ad hoc una coloratissima sala immersiva, una mostra di opere ispirate alla storia dell’arte e rielaborate in chiave Lego, un grande
laboratorio dove i bambini possono sbizzarrirsi ad assemblare le proprie costruzioni e tanti giochi di ruolo in larga scala con i quali confrontarsi durante la visita.

La mostra, non è direttamente sponsorizzata da LEGO, è realizzata grazie ad alcuni dei più grandi collezionisti del mondo. Grazie a loro, i visitatori sono portati in mondi fantastici, dalle ambientazioni caraibiche alle ricostruzioni storiche della seconda guerra mondiale.

I diorami

Oltre mezzo milione di mattoncini danno vita a città immaginarie, continenti inesplorati e villaggi popolati da iconiche minifigure, offrendo uno spettacolo visivo senza pari. Oltre alla contemplazione dei diorami, i visitatori possono divertirsi con una coinvolgente caccia al personaggio: celebrità nascoste, come Harry Potter o Dart Vader, sono inserite “sorprendentemente”a sorpresa” tra i mattoncini, invitando tutti a cercarle durante la visita.

Tra i principali diorami esposti, si distinguono il Foro di Augusto, una dettagliata ricostruzione del 2 a.C., e il Grande Diorama City, con 160.000 pezzi. questo diorama si contraddistingue perché i costruttori progettano e realizzano indipendentemente le loro opere usando ispirazioni e stili diversi, utilizzando schizzi, disegni tecnici ma anche software di progettazione assistito dedicati ai mattoncini Lego. La collezione di queste creazioni viene arricchita costantemente da nuove opere composte da migliaia di mattoncini e ricche di particolari. L’assetto urbano viene definito usando software CAD più convenzionali; si delineano così i quartieri del centro storico, stazione e tratta ferroviarie, zone verdi e aree ricreative, come in una città viva.

I dipinti di Stefano Bolcato

Un aspetto particolarmente affascinante della mostra è la reinterpretazione artistica di opere famose, tra cui un gigantesco Lichtenstein, la Gioconda. Magritte, Frida Kahlo e tanti dipinti celebri dell’antichità, assai riconoscibili, rivisitati in chiave LEGO dal talentuoso artista Stefano Bolcato.

Cose che dovresti sapere dei LEGO:

  • Messi in fila, il numero di mattoncini venduti in un anno farebbe più di cinque volte il giro del mondo.
  • Dal 1978 sono state realizzate oltre 4 miliardi di minifigure LEGO! Più del doppio della popolazione cinese: se fossero persone reali, sarebbero la popolazione più numerosa della terra.
  • LEGO è il più grande produttore di pneumatici del mondo. Hai presente quelle minuscole ruote di gomma sulle macchinine? ne vengono prodotte 306 milioni, più di qualsiasi produttore di pneumatici del mondo.
  • Sulla Terra ci sono circa 400 miliardi di mattoncini LEGO. Se venissero suddivisi per tutti gli abitanti del pianeta, ognuno avrebbe almeno 50 mattoncini.

In qualità di Affiliato Amazon riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei

Leggi anche

Il desiderio è il tema della III°edizione di (un)fair, in programma dall’1 al 3 marzo 2024 al Superstudio Maxi di Milano. Ecco cosa non perdere.
Partiamo alla scoperta di una iconica serie TV dei primi anni '80, e di tutto il mondo dietro le sue quinte.
Pianifichi un’escursione romantica nel capoluogo lombardo? Ecco dieci (e più) cose romanticissime che puoi fare ma spendendo pochissimo.
Non esiste, per il bibliofilo, un piacere maggiore di quello che si prova sfogliando le pagine del bestiario curato da Domitilla Dardi e pubblicato da 24 ORE Cultura