Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Science Fiction

La particella di Dio, un segreto mai rivelato

Tempo di lettura: 2 minuti

Mistero, suspense e complotti nel romanzo di Matteo Stefani

La particella di Dio. Un segreto mai rivelato è il romanzo con cui esordisce Matteo Stefani, un ingegnere veneto appassionato di scrittura. Con questo libro, Stefani è riuscito a coniugare una serie di elementi che rendono il suo romanzo estremamente accattivante.

Il protagonista di quest’opera chiaramente ambientata in ambito scientifico, è un fisico che ha fatto una delle scoperte più importanti della storia. Grazie ad un particolare macchinario, Giorgio Fani – questo il nome del protagonista – è riuscito a riprodurre la famosa Particella di Dio e a tele-trasportare la materia quantica. Nel romanzo compaiono celebri personalità del mondo scientifico: nella trama, Fani entrerà in contatto con i famigerati Einstein, Tesla e Fermi di cui l’autore è grande appassionato.

La storia è particolarmente avvincente, grazie anche alla capacità dell’autore di mettere insieme fiction ed elementi reali, protagonisti credibili e un contesto storico accurato. C’è poi il mistero legato al tenere nascosta la scoperta, c’è la suspense per alcuni enigmi da risolvere e c’è l’intrigo dovuto alla presenza dell’immancabile setta malvagia che vuole mettere le mani sulla scoperta di Fani per ottenere, ovviamente, il controllo sulla razza umana.

1921-1992

A rendere ancora più coinvolgente la storia è l’espediente temporale che l’autore ha introdotto nella narrazione. Essa, infatti, ha inizio nel 1921 e prosegue fino al 1992, coprendo quasi un secolo di storia. La bravura di Matteo Stefani sta proprio nell’essere stato in grado di equilibrare perfettamente tutti questi elementi. Il romanzo garantisce un’azione continua a prova di noia: i tanti personaggi interessanti e fantasiosi che popolano la trama riescono a coinvolgere il lettore negli accadimenti, guidandolo rapidamente fino alla fine del libro e riuscendo a mantenere vivo il desiderio di sapere cosa accadrà.

In definitiva, se amate i romanzi alla Dan Brown, in cui il mistero, sette segrete e personaggi reali rappresentano gli elementi principali, il libro di Matteo Stefani è quello che fa per voi.

I limiti etici della scienza

Come ogni buon romanzo, anche questo ci insegna qualcosa. Con la sua storia, l’autore mette in primo piano un tema molto importante, ovvero il limite etico oltre il quale la scienza non dovrebbe andare. Viviamo tutti i giorni con nuove scoperte che ci sembrano andare oltre ogni aspettativa, ma questo romanzo ci dice che ad un certo punto è necessario fermarsi e porsi delle domande su cosa è lecito fare e su quale sia il limite invalicabile che neanche la scienza può superare.

In qualità di Affiliato Amazon riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei