Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Un percorso sensoriale al MUBA

La camera delle meraviglie

Tempo di lettura: 2 minuti

Vuoi giocare e scoprire la natura con occhi nuovi, provando un ‘esperienza unica divertente?

Puoi farlo al MUBA, alla mostra-gioco Natura

MUBA è stato il primo museo a Milano ad aver proposto con successo mostre di grande rilievo per bambini. Lo spazio si trova all’interno della Rotonda di via Besana e, se non lo conosci già, ti consiglio una visita per scoprirne la bellezza. Si tratta di un complesso tardo barocco che nacque originariamente come sepolcro dell’ospedale Maggiore di Milano.

Ampliare la capacità di osservazione

Natura nasce con l’obiettivo di ampliare la capacità di osservazione, fornendo strumenti che facilitino l’esplorazione e proponendo attività ed esperienze che non si possano trovare fuori all’aperto, in una situazione naturalistica tradizionale. In particolar modo la mostra-gioco intende offrire suggestioni con lo scopo di stimolare la curiosità attraverso quattro categorie di percezione sensoriale- spazio, materia, forma e colore – declinate in altrettante aree di gioco. Il percorso museale si articola su quattro diverse installazioni che approfondiscono e rielaborano una delle categorie percettive.

Una Wunderkammer

Mi soffermo sulla categoria Materia, prima di tutto perché la curatrice Monica Guerra è una pedagogista molto preparata che ha saputo coniugare il divertimento con l’approfondimento e lo studio del dettaglio; in secondo luogo, perché l’allestimento è stato curato dalla sottoscritta e da Lola Ottolini con l’intento d’interpretare in chiave contemporanea questa sezione speciale.

Il pubblico deve partecipare attivamente reperimento dei materiali naturali: se passi dalla sezione Materia, ricordati di portare con te un oggetto naturale che hai raccolto o che hai conservato.

L’installazione per Materia è stata chiamata La Camera delle Meraviglie, reinterpretando il concetto di “Wunderkammer” e declinandolo come una stanza delle meraviglie quotidiane che la natura offre, fatta di piccole raccolte e oggetti speciali. I differenti elementi naturali vengono indagati attraverso i sensi, in un’indagine che va dal macro al micro e ritorno, anche attraverso l’uso di ingranditori meccanici.

Ne possono nascere osservazioni inedite e domande curiose intorno al mondo naturale, alle sue materie, a chi lo abita… e a noi stessi.

Dove e quando

Natura

Fino al 30 giugno 2020

MUBA – Via Enrico Besana 12 – Milano

MUBA ha attività organizzate a orari fissi di ingresso e a numero chiuso della durata di 75 minuti; la prenotazione è obbligatoria. www.muba.it

In qualità di Affiliato Amazon riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei

SCRITTO DA