Mirabilia / Podcast #9

Il re della combine

Tempo di lettura: < 1 minuti

«Squadre che dovevano retrocedere e son rimaste al loro posto, squadre che dovevano essere promosse e che invece avevano ripetuto la classe, giocatori fidatissimi che hanno mollato nell’attimo fuggente necessario. Un capolavoro, signori miei: anzi, una serie di capolavori.»

È il 4 dicembre 1953. C’è un uomo, con un vestito scuro, che corre nei campi vicino alla stazione ferroviaria di Alessandria.
Alle sue spalle, altri uomini che lo inseguono intimandogli di fermarsi. Alla fine lo raggiungono, lo fermano, lo riportano indietro.

Tutti ansimano nell’aria fredda sollevando piccole nuvole di vapore, qualcuno sta imprecando, l’uomo rimane in silenzio, guardandosi attorno preoccupato, con l’aria di un animale in trappola. Poi lo portano in macchina e ripartono, ma alla prima curva l’uomo spalanca la portiera e si lancia dall’auto in corsa, riprovando a fuggire. Ma chi è quell’uomo protagonista di questa scena che ricorda un po’ quelle di “Prendi i soldi e scappa” di Woody Allen e un po’ quelle di “Guardie e Ladri” con Totò e Aldo Fabrizi?

La crisi del calcio italiano e il metodo di Gegio

Quell’uomo è Eugenio Gaggiotti, detto “Gegio”, e nel suo settore è una persona molto nota, anche se nel suo settore l’anonimato è una cosa importante: di lui esiste solo una fotografia, sgranata, con degli occhialoni di motociclista, in cui è praticamente irriconoscibile.

Di sconosciuto – tratto da Stampa Sera, 1 marzo 1967, p. 8, Pubblico dominio

Ascolta tutta la storia nel podcast

In qualità di Affiliato Amazon riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei

SCRITTO DA

Leggi anche

Sabato 28 gennaio 2023 alle ore 18, a Palazzo Vizzani, apre al pubblico la mostra And We Thought III, progetto che indaga principalmente il concetto di autorialità: può un’intelligenza artificiale generare arte?
Monarca dei record, sovrana di stile, ultima vera icona pop del nostro tempo che ha ispirato serie televisive, film, canzoni e opere d’arte, Sua Maestà la Regina Elisabetta II è protagonista della mostra "Lilibet. The Queen", promossa dal 19 gennaio al 20 febbraio 2023 da Agostino Art Gallery di Milano.
Questa è la storia di uno dei più grandi disastri della Liguria, avvenuto il 13 agosto 1935, quando il lago artificiale di Ortiglieto, sulle alture di Molare, tracimò a seguito di piogge torrenziali di incredibile portata, sfondando un muraglione di appoggio e disintegrando una montagna, per poi abbattersi a valle con una violenza inaudita. È una storia speciale che i nonni raccontano ancora ai nipoti, sulle montagne dell’Appennino, e che ha lasciato una ferita mai rimarginata nella valle del fiume Orba.
Il Bloody Mary è uno dei cocktail più iconici e conosciuti di sempre. Le varianti sono infinite. Scopriamo come si fa e un trucco per un twist d'autore de I Maestri del Cocktail.