Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Chi è Bread Face?

Dai alle persone qualcosa che non chiedono

Tempo di lettura: 2 minuti

Si può diventare famosi per dei video selfie dove sbatti la faccia su forme di pane? Questo è il bello dell’internet baby. La risposta è sì.
@breadfaceblog ha 193mila follower affezionatissimi. Io non mi perdo un video da quando ha aperto il profilo nel 2015. 

Un profilo Instagram imperdibile

Bread Face è una giovane ragazza di origine asiatica, ha circa 30 anni, vive a New York lavorando come copywriter e ha preferito restare anonima nel suo profilo, pur mettendoci la faccia. 

E quando dico mettendoci la faccia, intendo proprio infilarla.

Nelle sue performance video, prende pagnotte di pane, focacce, brezel, torte e pancake, li prepara in modo maniacale sul tavolo di un locale, inizialmente sempre nello stesso, con una luce rosa sulla parete.

Fa sentire il rumore delle mani sul pane, lo accarezza, lo posiziona e infine ci sbatte sopra la faccia, in un modo mistico, sensuale, quasi catartico. Non c’è niente di casuale nei suoi gesti, è una sorta di rituale.

Talmente assurdo che ti fa venire voglia di imitarla, perchè si vede che prova davvero un piacere primordiale, come un abbraccio o qualche cosa del genere.

Prepara tutto con grazia e delicatezza e poi, SBAM!, ci sbatte sopra la faccia, sulle note di “Is it a Crime?” di Sade o “Promises, Promises” di  Naked Eyes.
Una versione breve e vagamente fetish di ASMR. Adorabile. 

I suoi video hanno superato picchi da 100 mila views, anche se dopo una leggera deriva sexy il suo account ha avuto un piccolo calo (parliamo sempre di un numero di visualizzazioni molto alto, attualmente circa 20/30 mila per ogni  video, solo su instagram).

Di recente ha aperto un Patreon dove posta, per 2 € al mese, i soliti video con il pane e, per cifre più elevate, promette post più sexy.

Nell’agosto 2019 ha partecipato alla Seattle Art Fair dove si è esibita durante i 4 giorni della fiera coinvolgendo Il pubblico e incoraggiandolo a  giocare con il pane in qualunque modo che coinvolgesse il tatto. 

Forse ora vi starete chiedendo il motivo di tutto questo successo. Molto semplice. Bread Face ha inventato qualcosa di completamente nuovo, di cui non sentivamo nessun bisogno e ora, mai più senza. 

SCRITTO DA