Drink sulla neve

Cortina cocktail weekend

Tempo di lettura: 2 minuti

Da venerdì 16 a domenica 18 dicembre 2022 arriva a Cortina d’Ampezzo la Cortina Cocktail Weekend, il primo evento sulla neve in Europa creato per dare risalto alla qualità della mixology sulle Dolomiti e diffondere anche su queste splendide montagne la cultura del bere consapevole e responsabile.

Questa cocktail week, ideata e diretta da Paola Mencarelli con il Patrocinio del Comune di Cortina è stata pensata per modellarsi sulle peculiarità di questa celebre perla delle Dolomiti, con un festival ricco di contenuti, eventi e ospiti di fama italiana e  internazionale.

Cortina Cocktail Weekend

Il format Cocktail Week, nato a Londra nel 2008, è stato portato in Italia da Paola Mencarelli nel 2016, quando ha deciso di organizzare nella sua Firenze la prima edizione di Florence Cocktail Week. Tre anni dopo arriva Tuscany Cocktail Week e a seguito del successo delle kermesse Toscane, nel 2020 Aman Venice chiede di esportare il format a Venezia, per organizzare anche nella Serenissima la prima manifestazione veneziana dedicata alla mixology. Cortina Cocktail Weekend è l’evento più imminente di questa fortunata serie di kermesse.

Tutti gli eventi

Durante i tre giorni della Cortina Cocktail Weekend gli amanti della montagna scopriranno le insegne e le strutture della città legate alla mixology ma soprattutto la grande abilità dei barman di Cortina attraverso le loro creazioni.

Campanile – Paola D’Andrea

I cocktail si potranno degustare in tre tipologie di locali, bar d’Hotel, Cocktail Bar e rifugi. Ciascuno di essi offrirà un esclusivo Signature Cocktail #CCW22, in carta dal 16 al 18 dicembre.

Ogni giorno di saranno quattro appuntamenti dedicati alla mixology in città e in montagna: Aperitivo di Mezzogiorno, Masterclass / Presentazione Prodotti, Après Ski e Night Shift. Inoltre, non mancheranno attività esperienziali in cui i cocktail accompagneranno gli ospiti alla scoperta della città e delle attività di montagna come Curling, Sleddog, Motoslitta, Ciaspolata  o Aperitivo in vasca botte, in collaborazione con la Scuola di Sci Snowdreamers Cortina.

L’Opening Party si terrà nel pomeriggio di venerdì 16 dicembre e la una speciala gara di sci e snowboard #CCW22 si terrà nella mattinata di domenica 18 dicembre.

A cena con il cocktail

Seguendo l’esempio delle cocktail weekend di Firenze e di Venezia sarà proposta anche l’iniziativa “Dining with the Spirits” in cui una selezione di ristoranti di Cortina utilizzerà gli spirits come ingredienti dei loro piatti o in abbinamneto ai loro menù.

PH Martino Dini

I bar partecipanti alla Cortina Cocktail Weekend: tutti i nomi

Bar d’Hotel

  1. Ambra Champagne&Cocktail Bar, Ambra Cortina Luxury & Fashion Boutique Hotel
  2. Bar De Len, Hotel De Len
  3. Bar del Posta, Hotel De La Poste
  4. H.E. Café, Hotel Europa
  5. Terrazza 26, Rosapetra Spa Resort
  6. Villevenete Lounge, Hotel De La Poste
  7. Bar del Cortina, Hotel Cortina

Cocktail Bar

  1. Chalet Tofane
  2. Faro
  3. La Suite
  4. LP26
  5. Molo Cortina
  6. Villa Sandi

Rifugi

  1. Masi Wine Bar Al Druscié

Cover photo: Terrazza Aperol – Martino Dini

In qualità di Affiliato Amazon riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei

Leggi anche

Sabato 28 gennaio 2023 alle ore 18, a Palazzo Vizzani, apre al pubblico la mostra And We Thought III, progetto che indaga principalmente il concetto di autorialità: può un’intelligenza artificiale generare arte?
È il 4 dicembre 1953. C’è un uomo, con un vestito scuro, che corre nei campi vicino alla stazione ferroviaria di Alessandria. Scopri la storia di Eugenio Gaggiotti.
Monarca dei record, sovrana di stile, ultima vera icona pop del nostro tempo che ha ispirato serie televisive, film, canzoni e opere d’arte, Sua Maestà la Regina Elisabetta II è protagonista della mostra "Lilibet. The Queen", promossa dal 19 gennaio al 20 febbraio 2023 da Agostino Art Gallery di Milano.
Questa è la storia di uno dei più grandi disastri della Liguria, avvenuto il 13 agosto 1935, quando il lago artificiale di Ortiglieto, sulle alture di Molare, tracimò a seguito di piogge torrenziali di incredibile portata, sfondando un muraglione di appoggio e disintegrando una montagna, per poi abbattersi a valle con una violenza inaudita. È una storia speciale che i nonni raccontano ancora ai nipoti, sulle montagne dell’Appennino, e che ha lasciato una ferita mai rimarginata nella valle del fiume Orba.