Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Per una cultura del movimento

Il tuo corpo è la tua palestra

Tempo di lettura: 2 minuti

“Non saranno gli esercizi eseguiti 2 o 3 ore alla settimana (per chi li fa!) che ti procureranno un miglioramento duraturo, ma ogni singola ora del tuo quotidiano vissuta con una diversa consapevolezza corporea”

Così inizia l’approccio della dottoressa Marinella Gava nel suo libro “Il tuo corpo è la tua palestra”.

Consulente posturale, esperta in chinesiologa e coach, la dottoressa Gava ci ha fornito un manuale scritto in maniera semplice e diretta, che vuole trasmettere a tutti il corretto funzionamento dell’apparato muscolo scheletrico, le tecniche per preservarlo e per recuperare la motilità grazie a esercizi ad hoc.

Nel libro si ripercorre l’importanza della posturologia nella storia, a partire dai primi del Novecento dove si sono avviati i primi studi sul tema sino agli anni ’70 dello stesso secolo, dove vengono validate e riconosciute tali teorie e avviata la scuola di Parigi.

L’equilibrio prima di tutto

Per una postura corretta, è importante mantenere l’equilibrio che a sua volta dipende dalla vista (il senso più preciso), dalla propriocezione che deriva da recettori che hanno un controllo di tipo subcorticale (ossia sotto il livello di coscienza) e dal vestibolo, il più lento e impreciso.

Per verificare l’importanza di questi organi nel mantenimento della stabilità posturale, la dottoressa Gava illustra alcuni movimenti che è possibile eseguire in casa, sia autonomamente, che sotto la sua supervisione.

Due esercizi magici per il mal di schiena

Spiegati in ogni passo, ci sono due esercizi che sono sempre alla base del suo metodo: il “triangolo di spinta” e “lo spigolo” che – quando sono eseguiti correttamente – contrastano il mal di schiena, la sciatica e la cervicalgia .

Questi esercizi sono basati sulla pressione del proprio corpo su dei punti di appoggio – il pavimento e il muro – per riuscire a percepire il corretto posizionamento delle vertebre.

Per una cultura del movimento

La dottoressa evidenza anche la necessità per una giusta prevenzione delle patologie muscolo-scheletriche e di una vera e propria “cultura del movimento”, a dispetto della sedentarietà ricorrente, che è la causa principale delle infiammazioni, anche attraverso il racconto della sua pratica diretta « Appena arrivato in studio potei constatare come il ragazzo, alto e magro, avesse una situazione posturale sicuramente da migliorare, ma l’aspetto che più mi colpì fu che notai in lui una motricità tipica delle persone che si muovono poco.  […] Facemmo anche insieme il calcolo di quanto tempo si muoveva quotidianamente, calcolando il tempo per andare a prendere il pullman, arrivare a scuola, ed i relativi ritorni. Questo dato mi sconvolse anche più del primo: il ragazzo, a quindici anni, cioè nel pieno dello sviluppo fisico, si muoveva (camminava per trasferimenti) solo quattordici minuti al giorno”.

“Il tuo corpo è la tua palestra” aiuta a diffondere le strategie fondamentali per una cultura del benessere che contrasti le patologie della colonna vertebrale, vera e propria piaga della contemporaneità, spesso legate a uno stile di vita scorretto a partire dalle generazioni più giovani particolarmente sedentarie.

Cover created by Vectorium – www.freepik.com

In qualità di Affiliato Amazon riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei

Leggi anche