Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Intervista a Gioia Colli

Halloween fantasmi fantasy e ironia: come ti scrivo un libro

Tempo di lettura: 3 minuti

Gioia Colli è una giovane scrittrice millennial che ha unito l’amore per le lettere e il fantastico. La passione per l’animazione l’ha spinta a raccontare da un punto di vista del tutto particolare lo straordinario mondo dei cartoons in “Cartoni Esaminati, saggio anarchico su stupidità, genio e inventiva”. I suoi primi libri, “Lisa e i Succhia Talento” e “Viaggio a Tetraktys: Resoconti di uno Sceleriano” sono invece storie di formazione imbevute di fantasy, genere cui appartiene anche “Il segreto di Peach”, intriso di amore per l’arte videoludica. “Roviglia Morr e la bottega dei racconti” è invece un’antologia dei suoi racconti brevi più riusciti, mentre il suo ultimo libro è l’esplosivo “L’invasione del paese già a soqquadro – Vol.1 L’arrivo dei fantasmi”.

Di cosa tratta la tua nuova saga L’invasione del paese già a soqquadro?

Di un esercito alieno che decide di invadere la Terra e conquistarla a partire dall’Italia, ma ben presto si rende conto che la questione è molto più complicata del previsto, nonostante abbiano la forza necessaria. Questi alieni simili a fantasmi devono adattarsi agli umani e viceversa, creando situazioni paradossali in cui paura e curiosità si mescolano.

Quali sono i motivi che ti hanno spinta a scrivere la tua opera?

Cercavo una storia che unisse leggerezza, umorismo e temi pop – come i cartoni animati – con una buona sostanza, cioè spunti di cultura alta e temi importanti trattati in modo indiretto, senza scadere nella banalità; tutto ciò rimanendo comprensibile e scorrevole. Non trovandola, ho deciso di scriverla.

Qual è il personaggio della tua saga che più hai amato caratterizzare, e perché?

Camena, la protagonista: è imprevedibile e la sua lingua affilata dà luogo a dialoghi scoppiettanti che raggiungono il picco quando battibecca con Lord Travius, il capo dei fantasmi. È un personaggio colto che oltre alla lettura coltiva hobby normalissimi come giocare ai videogiochi e seguire serie televisive, è gentile ma non si fa mettere i piedi in testa, insomma, volevo creare qualcuno di speciale ma credibile, è stato impegnativo e divertente trovare le tessere giuste. Tessere che non sono ancora comparse tutte, peraltro.

Nel libro fai uso di una pungente ironia. Come definiresti il tuo stile di scrittura?

In continua evoluzione: ogni mio libro è scritto diversamente, ma penso sia giusto; esploro e sperimento con vari generi e ciascuno di essi richiede uno stile e un’attenzione diversa per riuscire bene. Nel caso di questa saga, lo stile è scorrevole e cesellato con attenzione, evitando sia frasi troppo lunghe sia periodi secchi. Volevo costruire una narrazione multilivello dimodoché ogni lettore potesse scegliere se divorare la storia o andare a caccia di dettagli che possono sfuggire a una lettura veloce.

Che cosa ti affascina del mondo dell’animazione e dell’arte videoludica?

Mi affascinano per la loro capacità di realizzare e stimolare la fantasia. Penso che l’animazione sia il medium più libero dopo la scrittura, è estremamente duttile e può raccontare ogni tipo di storia, mentre i videogiochi aiutano i giocatori a creare le proprie; magari a un livello si lega un’emozione o il ricordo di un momento particolare della nostra vita, e alla gioia dell’esplorazione può mescolarsi la frustrazione per la difficoltà. Ci sono anche videogiochi con una trama articolata che permettono al giocatore di scrivere finali differenti, ma l’animazione è slegata dalla programmazione e dall’esigenza di far rimanere il giocatore in un ristretto ventaglio di azioni. Sono due arti simili ma non uguali.

La tua opera si presterebbe bene a una trasposizione cinematografica: ti piacerebbe l’idea?

Non è ancora accaduto, è troppo presto, ma sarebbe entusiasmante!

Puoi darci qualche anticipazione su quello che succederà nel secondo volume della saga L’invasione del paese già a soqquadro?

Nel secondo volume, Camena si riprenderà da uno spiacevole contrattempo e i governi dell’Italia e delle varie nazioni cominceranno a muoversi in modi che lei non poteva aspettarsi. Ci saranno grandi rivelazioni sui fantasmi e su quel mondo simile ma non identico al nostro, azione e intrighi.

In qualità di Affiliato Amazon riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei