Cracovia mi ha stupita così tanto che anche questo mese voglio dedicarle un pezzo.
Ora che le vacanze sono ormai un ricordo, che le giornate stanno per accorciarsi inesorabilmente e l’ufficio è una realtà quotidiana, non ci resta che trovare un modo per rendere anche la più sterile delle scrivanie, un luogo dove tornare volentieri ogni giorno.
E per i maniaci del controllo come me, cosa c’è di meglio di un blocco per gli appunti con una graficabellissima su cui scrivere tuttotuttotutto?
Che la stationery sia un mondo bellissimo per cui perdere la testa lo sappiamo già da qualche anno, ma se avete bisogno di motivazione per comprare l’ennesimo notebook o il set di matite che “vi servono proprio”, non dovete che leggere la nostra intervista a Magda di Papierniczeni.

Photo Credits by Wojciech Krysiak

Descrivi PAPIERNICZENI in tre parole.
Tre parole sono troppo poche. Se per noi da un lato questo progetto è carta, semplicità, impegno maniacale; dall’altro è anche sensualità, follia, imprevedibilità e, ovviamente, design.

 

Photo Credits by Wojciech Krysiak

 

Su e giù. Qual è il trend in ascesa nel mondo della stationery e quale vi ha stancato.
È il momento dei colori forti, verde scuro, vinaccia, terracotta. Le persone stanno diventando più coraggiose e sempre di più scelgono colori distintivi e materiali caldi. Un’altra tendenza che sta prendendo piede è quella degli sprechi zero, per cui la gente privilegia la scelta di stationery ottenuta con carta riciclata e usa sempre meno plastica.
Stanno invece scomparendo i toni grigi, i materiali come il cemento e le texture marmoree.

Photo Credits by Wojciech Krysiak

Cosa vi ha ispirato per l’allestimento del vostro store?
Abbiamo deciso di avere un look semplice e leggero, in cui dominano il legno, il bianco e il grigio in modo da dare un ruolo da protagonista ai prodotti.
Lo stabile in cui abbiamo aperto ha più di cento anni e abbiamo conservato gli elementi più interessanti degli anni ’70 come i pavimenti e il motivo geometrico delle sbarre alle finestre. Sono molto caratteristici e danno un aspetto distintivo allo store.

Photo Credits by Wojciech Krysiak

Photo Credits by Wojciech Krysiak

48 ore per mangiare, bere e divertirsi a Cracovia. Dateci 5 indirizzi imperdibili.
Iniziamo dal mattino. Ranny Ptaszek, che significa “Early Bird”, è perfetto per la colazione. Per il pranzo invece, vale la pena attraversare la Vistola e fare una pausa da Bal dove gustare un semplice brunch prima di fare tappa al MOCAK Museum.
Nelle vecchie stanze del Forum Przestrzenie, un ex hotel convertito in spazio polifunzionale, si tengono concerti e festival e durante l’estate, il bar apre anche all’aperto, diventando uno dei place to be per gli abitanti di Cracovia che ne approfittano per accaparrarsi una sdraio sulle rive del fiume e prendere il sole.
Un altro bar degno di nota è sicuramente Piękny Pies, nel quartiere di Kazimierz, mentre a sud della città si trova il parco di Zakrzówek. Il suo lago, ricavato da una vecchia cava, è attorniato da bellissimi boschi e prati.

Photo Credits by Wojciech Krysiak

 

Photo Credits by Wojciech Krysiak

Quali progetti e collaborazioni avete in programma?
Abbiamo appena lanciato una nuova collezione di prodotti che abbiamo chiamato “Rame”, perché i dettagli e i colori s’ispirano a questo materiale.
Per questa stagione inoltre abbiamo anche provato a utilizzare altri materiali e abbiamo creato accessori in legno. La nostra grande aspirazione infatti è quella di creare un’offerta sempre più ampia di accessori da scrivania, che vada ad aggiungersi ai nostri notebook.

PAPIERNICZENI – Beauty concept store

Dove: Ulica Limanowskiego 18, Cracovia
Contatti&Social: Facebook| Instagram