Anche se non si direbbe, visto il pianto inconsolabile del cielo, l’estate sta arrivando e si scatena la corsa alla bellezza. Si abbandona a suon di cerette e laser il vello che ci ha scaldato, ci si pialla con la qualunque per trasformare la buccia d’arancia in porcellana, si suda, si corre e ci si confronta ansiosamente con lo specchio. “Bisogna” essere belle, bellissime, per rifulgere sotto al sole. Faticoso, vero? E oltretutto il risultato non è garantito. Ma non disperate, ho per voi un trucco ad effetto sicuro che vi renderà luminescenti con il minimo sbattimento. Basta con le torture, le fatiche, gli orpelli e i trucchi. Chiamate in aiuto il buon Vino e diventerete shantosissime a colpi di bicchiere.

Bevi e rifulgi

Bellezza in vino

No, non sono impazzita e neppure ubriaca (ho solo assaporato due timidi bicchierini di Sauvignon Blanc Marlborough della Nuova Zelanda). La Bellezza è in vino e lo dice anche la scienza. Non vi allarmate: non sto parlando dei millantati benefici del bere enologico o dell’utilizzo del nettare degli dei per cure di bellezza improbabili, ma di un dato di fatto. Bere rende più fichi, senza ombra di dubbio. Soddisfatti o rimborsati. Dopo uno o due bicchieri si appare più belli. Le pupille si dilatano, l’incarnato si fa più vivo e, soprattutto, si sorride, tanto.

Ridere è come un trattamento di bellezza

Anche i più rigidi e astiosi quando hanno in corpo un po’ di vino si sciolgono come un cioccolatino in spiaggia. Le tensioni si fanno liquide, le preoccupazioni perdono di consistenza e gli angoli della bocca si protendono verso l’alto. Si sorride, di cuore e di pancia, la favella diventa grintosa e la corazza del quotidiano si sgretola. Bellezza in vino, per chiunque. Se poi il giudizio passa attraverso occhi avvinazzati, il livello di beltade raggiunto può sfiorare livelli epici.

Bellezza in vino

Bellezza in vino con argomenti interessanti

Pensateci bene, quando bevete vi fare subito più sciolti, simpatici. Il vostro corpo prende iniziativa, si fa armonico e accattivante. Un bicchiere di Alta Langa e le mani iniziano a danzare, ipnotiche. Si brinda con uno Chardonnay e gli occhi iniziano a brillare, gli argomenti si srotolano con inaspettata facilità. Un Nero d’Avola e ci stupiamo della nostra intraprendenza e capacità di tenere banco, supportate da un corpo flessuoso che neanche la Fracci ai tempi d’oro poteva sfoggiare. Ci si sente bulli e vincenti e lo si risulta, davvero.

Anche l’acida si fa bella

Anche la più arcigna delle donzelle, quella che eufemisticamente descriveresti come un gatto nero appeso ai maroni, con qualche bicchierino in corpo si rivela affabile e a tratti simpatica e la vedi più bella, quasi attraente. I difetti si fanno insignificanti e ti appare umana, desiderabile da avere accanto. Bellezza è in vino, senza ombra di dubbio.

Bellezza in vino, lo dice la scienza

Brinda per diventare più bella

Il concetto è chiaro e oltre ad evidenze empiriche che tutti potete sperimentare ci sono anche prove scientifiche. Uno studio effettuato dall’università di Bristol, infatti, dimostra come dopo un bicchiere di vino le persone risultino più belle e attraenti. 40 studenti sono stati fotografati prima e dopo aver bevuto e sono risultati oggettivamente più charming dopo aver incontrato Vino. Surreale tanto è semplice.

Foglietto illustrativo

Il concetto è chiaro, potete lesinare su cremine, trucco, parrucco e orpelli ma se belle volete apparire un buon vino dovete deglutire. Dateci dentro, ma tenete a mente queste piccole controindicazioni:

  • C’è un confine sottile, un punto di svolta che varia per ciascuno di noi, dopo il quale la bellezza sfiorisce e diventa deformità. Il pacco è che la vostra consapevolezza è inversamente proporzionale alla vostra immagine. Più vino aumenta la sua presenza in voi più ve la sentirete incandescente mentre il vostro aspetto scivolerà verso il declino, sappiatelo. ‘E consigliabile conoscere il proprio break even e fermarsi prima del tracollo se volete evitare diapositive deformi di voi in pose da diva (io ne ho a bizzeffe)
  • Vino rosso lascia il segno, soprattutto sul sorriso. Buttate un occhio alle sgommate prima di sorridere languide con tutti denti di proprietà ed in prestito. Nel dubbio, se volete risultare, scegliete bianchi o bollicine
  • La bellezza vinosa non è propriamente aderente alla realtà, mettetelo in conto quando vi interfaccerete in sobrietà con le vostre anime gemelle conosciute in vino.

Diapositive da rivelazione empirica raffigurantemi prima e dopo il punto di non ritorno

Calici alzati, con moderazione e sorrisi a tutto spiano. Bellezza in vino sia.