Un antichissimo detto vuole che, a meno che non si tratti del fidanzato o della fidanzata, di nostra madre di cui conosciamo i gusti, o di noi stesse, è meglio evitare di regalare profumi a un’altra persona. Sempre la stessa antica iscrizione prosegue argomentando che la ragione è che il profumo è troppo personale: non si può mai sapere con certezza cosa potrebbe piacere o meno al nostro destinatario.

Ho sempre guardato con scetticismo a questa legge non scritta, ma chi sono io per confutare la saggezza degli antichi? Il fatto è che un profumo è personale esattamente quanto può esserlo un maglione, una sciarpa, una borsa, dei biscotti, una carbonara. Mi spiego: lo stile personale, la preferenza per certi sapori rispetto ad altri, le preferenze estetiche sono altrettanto personali e spesso non decodificabili più di quanto possa esserlo la preferenza per un odore piuttosto che per un altro. Gli odori sono un trigger molto forte per ricordi e sensazioni, vero, ma lo stesso sono ad esempio i sapori: vi ricorda niente la madeleine di Proust? Quindi perché astenerci dallo scambiarci profumi che ci piacciono, ma optare poi incondizionatamente per tutto il resto?

Una volta performate le pazze spese per il Black Friday, e fatti tutti gli acquisti compulsivi per il Cyber Monday di cose di cui non avevamo bisogno e però erano super scontate (solo io??), prendersi il tempo e la concentrazione per scegliere un profumo per qualcuno che non siamo noi è come tornare a mettere un piede sulla terra, fermarsi di nuovo e uscire dalla corrente dei consumi sempre più veloci e avidi, qualunque sia il prodotto. Regalare un profumo può essere un atto di ribellione e immaginazione, se lo vogliamo.

Di seguito due esempi di due fragranze molto diverse tra loro, ma candidate perfette per essere regali di Natale. Abbiamo provato due dei profumi più recenti di Laboratorio Olfattivo, un brand di profumeria artistica di nicchia, giovane e made in Italy, che si avvale per le proprie creazioni dei migliori nasi del mondo. Flaconi essenziali, bianco e nero, confezioni preziose: gli ingredienti fondamentali ci sono tutti.

La prima fragranza che abbiamo provato si chiama Sacreste, e lasciate che ve lo dica, il nome descrive perfettamente il profumo: un tributo all’incenso. E infatti se chiudete gli occhi abbastanza a lungo potrete immaginare di essere in una cattedrale dell’alto Medioevo, durante l’inverno, o in un monastero nell’ora ancora buia dei mattutini.

Un profumo che canonicamente definirei adatto a un uomo, ma che può essere indossato da tutte, se quello che ci piace è uno “show stopper”, che vuole prendersi tutta a scena. L’incenso ha una posizione centrale, ed è un incenso caldo, che si sfila i guanti e tiene la porta aperta per farvi passare, che quando ha qualcosa da dirvi vi telefona, che ha finito di bere il suo caffè ma aspetta che voi finiate il vostro prima di andare. Un insieme di note che riesce ad avere allo stesso tempo radici profonde e picchi sottili di freschezza inaspettati, come quei piccoli ghiaccioli alle finestre quando nevica.

E se non vi ho chiarito le idee, qui la descrizione ufficiale:

Note di Testa: Cisto Labdano, Elemi, Cardamomo, Zafferano

Note di Cuore: Incenso superessenza, Fumencens, Hydrocarboresina, Cipriolo, Pepe Nero

Note di Fondo: Legno Cedro Virginia, Legno Guaiaco, Cashmeran, Ambermax, Muschio

laboratorio olfattivo Need_U

Un po’ il suo contrario è Need_U, una delle ultime fragranze della casa. Quando l’ho annusato per la prima volta ho saputo che saremmo andati d’accordo, perché la nota di fondo principale è l’ambroxan, una molecola di sintesi che riproduce olfattivamente alcune componenti dell’ambra grigia. Laddove Sacreste esige il centro della scena, Need_U si avverte solo quando vi fate più vicine, e spesso solo gli altri accanto a voi riescono a sentirlo mentre a voi sembrerà di non indossare niente. Un ottimo passe par tout, insolito ma ideale per tutti i giorni e da combinare con profumi che abbiamo già, e che non vi risparmierà qualche domanda per strada o in fila al bar di chi vi chiederà curioso che profumo indossate. La leggenda racconta infatti che questo succeda spesso con i cosiddetti “profumi molecolari”. Le molecole di sintesi in profumeria erano ritenute fino a qualche tempo fa subalterne, di qualità inferiore e per questo non certo un vanto da elencare apertamente nella piramide olfattiva. Oggi invece c’è un’intera sezione nella profumeria artistica di nicchia che si occupa di sperimentare con i profumi molecolari, composti interamente da molecole di sintesi ottenute in laboratorio, che tra i tanti meriti hanno anche quello di essere prive di allergeni del profumo. L’ambroxan è una di queste molecole, presente in innumerevoli profumi come base o come , e adesso anche come ingrediente principale. Come tutte le altre molecole utilizzate in profumeria, ha la capacità di modificarsi a seconda dell’odore naturale della pelle. Il nome lo dice: questo profumo ha bisogno della persona che lo indossa per esprimersi completamente, quindi il modo migliore per annusarlo è provarlo su se stessi. Con un profumo come questo è difficile sbagliare, proprio per questa sua capacità di mutare ed essere percepito in modo differente da ognuno e su ognuno.

laboratorio olfattivo cuore d'ambraE se non ve la sentite di spingervi a tanto, regalando un profumo per la persona, potete fare un piccolo passo in questa direzione e optare per un profumo per ambiente. Cuore d’ambra di Laboratorio Olfattivo ha esattamente il profumo che vorremmo sentire aprendo la porta di casa, o di qualsiasi stanza in cui stiamo per entrare. Profuma di pulito ma di un pulito costoso, non pungente e fresco ma cremoso. Insomma la personalità dell’ambra calata in un profumo per ambienti rassicurante e che mette di buon umore. Potrebbe tranquillamente essere il profumo degli appartamenti newyorkesi della sezione “Top Shelf” su Into the gloss, per capirci. Davvero difficile sbagliare con una premessa così.

 

I prodotti di Laboratorio Olfattivo possono essere acquistati sul sito 50ml, creme e profumi di qualità spediti dall’Italia. Se siete a Milano potete visitare la boutique in Viale Monte Nero 16 e usufruire delle consegne in giornata in città.


In questo articolo abbiamo inserito dei link tracciati. Cliccando sui link collegati ai prodotti in questa pagina, 50ml può tracciare il tuo comportamento e accedere ai dati all’interno della piattaforma di vendita. Per maggiori informazioni puoi controllare le informazioni nella Pagina Privacy Policy di 50 ml. La scelta dei prodotti che abbiamo inserito in questa pagina non è collegata a nessun altro tipo di accordo commerciale tra Cosebelle Magazine e 50ml, Cosebelle non guadagna percentuali sugli acquisti effettuati. Puoi scegliere liberamente di non cliccare sui link che abbiamo inserito e cercare i prodotti in modo autonomo.