the amazing shoemaker-ferragamo-cosebelle magazine-04

Libri pop up nelle vetrine del flagship store fiorentino di Salvatore Ferragamo in occasione del lancio della mostra “The amazing shoemaker”

Secondo WordPress oggi dovrei festeggiare il mio cinquantesimo Walking In My Shoes ed anche se a dire il vero io ne ho già contati quasi sessanta, ho deciso che oggi mi va di soffiare su una candelina immaginaria e continuare la corsa verso traguardo dei cento post scrivendo di una storica azienda italiana di cui andare molto fieri. Più che di un’azienda in realtà è il suo Museo ad essere protagonista con l’ultima mostra inaugurata pochi giorni fa.

the amazing shoemaker-ferragamo-cosebelle magazine-03

Immagine dell’allestimento della mostra “The amazing shoemaker” in corso presso il Museo Ferragamo di Firenze

the amazing shoemaker-ferragamo-cosebelle magazine-01

Libri pop up nelle vetrine del flagship store fiorentino di Salvatore Ferragamo in occasione del lancio della mostra “The amazing shoemaker”

La storia di Salvatore Ferragamo è quanto di più simile ad una fiaba possa esistere: tutto comincia con un ragazzino di soli nove anni che in una notte realizza un paio di scarpette bianche per la prima comunione della sorella senza aver mai visto costruire una scarpa prima di quel momento. Il tutto semplicemente seguendo il suo estro creativo e l’istinto che negli anni lo hanno guidato prima a Boston e poi a Hollywood, l’una tappa decisiva per la sua formazione in ambito calzaturiero e l’altra importante perché lo ha avvicinato a tutte le star del cinema che sono impazzite per le sue scarpe tanto da farne confezionare molte paia su misura. Le sue calzature soddisfavano pienamente gli occhi curiosi di chi voleva scoprire il dono innato di un giovane uomo italiano, eppure non erano certo comode. Un instancabile Salvatore per niente incline a cedere a questo inconveniente ha posto rimedio rimettendosi a studiare anatomia all’Università.

Dopo tredici anni di vita e di successi negli Stati Uniti e dopo aver guadagnato il titolo di “Shoemaker of the Stars”, Salvatore Ferragamo torna in Italia e fa di Firenze la sua casa, dove fonda l’azienda da cui sono uscite le calzature più stilisticamente avanzate degli anni ’30, ’40 e ’50. L’immaginazione di Ferragamo non aveva pari, così come il suo estro stilistico e l’istinto creativo che l’hanno colpito come una dote fin da giovanissimo.

Libri pop up nelle vetrine del flagship store fiorentino di Salvatore Ferragamo in occasione del lancio della mostra "The amazing shoemaker"

Libri pop up nelle vetrine del flagship store fiorentino di Salvatore Ferragamo in occasione del lancio della mostra “The amazing shoemaker”

the amazing shoemaker-ferragamo-cosebelle magazine-05

Libri pop up nelle vetrine del flagship store fiorentino di Salvatore Ferragamo in occasione del lancio della mostra “The amazing shoemaker”

La mostra The Amazing Shoemaker inaugurata il 19 Aprile presso il Museo Ferragamo di Firenze è una delle mostre più ambiziose nella storia della calzatura: ispirati dalla vita magica di Salvatore Ferragamo, i curatori Stefania Ricci, Sergio Risaliti e Luca Scarlini hanno sviluppato un percorso in cui il ruolo magico della calzatura nelle fiabe, nei miti e nelle leggende rivive attraverso sculture, video, pitture, fumetti e musiche originali realizzate ad hoc da artisti provenienti da tutto il mondo.

the amazing shoemaker-ferragamo-cosebelle magazine-06

Immagine dell’allestimento della mostra “The amazing shoemaker” in corso presso il Museo Ferragamo di Firenze

Immagine dell'allestimento della mostra "The amazing shoemaker" in corso presso il Museo Ferragamo di Firenze

Immagine dell’allestimento della mostra “The amazing shoemaker” in corso presso il Museo Ferragamo di Firenze

Momento clou della mostra è il corto animato White Shoe del regista Mauro Borrelli basato sui momenti più importanti della vita di Salvatore Ferragamo. E’ una favola dove tutto ruota attorno ai poteri dell’inconscio che guida i desideri di un bambino liberamente ispirato alla figura del designer.

Il calzolaio prodigioso

Quando
Dal 19 Aprile 2013 al 31 Marzo 2014

Dove
Al Museo Ferragamo presso Palazzo Spini Ferroni, Piazza Santa Trinità 5/R 50123 Firenze
Tel. 0553562417 email. museoferragamo@ferragamo.it
Aperto tutti i giorni dalle 10 alle 19.30 Ingresso 6€