Fare pace con il velluto.

Voglio terminare il 2011 con una buona azione. Diciamo un buon proposito di fine anno: dare al velluto la possibilità di entrare nelle mie grazie.

Ogni anno c’è sempre qualcuno che prova a riportare in vita il velluto, proponendolo come materiale di stagione. Ci sono anche gli stilisti così affezionati a questo prezioso tessuto da inserirlo qua e là ogni autunno-inverno. Poi arriva l’anno, quest’anno, in cui tutti sembrano essersi messi d’accordo per farlo risorgere.

Quando approda agli High Street stores allora è sdoganato, tutti comprano velluto come se piovesse e mal che vada se ne pentono dopo aver indossato solo un paio di volte vestiti e giacche.

Bene, ora è chiaro che a me il velluto fa un po’ terrore. Dai cappotti alle borse, dalle giacche ai divani (svengo … i divani in velluto stanno a Giada come i mostri sotto al letto stanno ai bambini), non mi piace pensare di trovarmi avvolta da metri di velluto pelosetto. Ammetto che abbia un certo carattere e che il gioco di sfumature lo renda un materiale protagonista di qualsiasi capo d’abbigliamento, solo che lo preferisco addosso agli altri.Non prendetevela se siete sostenitrici del velvet dress durante le feste, sto provando a fare pace con il velluto e parto come al solito dalle scarpe.

Per gli ultimi acquisti del 2011 ho selezionato alcuni modelli che spero vi piacciano.

Ricordate solo di non abusarne e che il velluto non ama l’acqua, quindi pulite le vostre scarpe solamente con un panno morbido appena inumidito, solo se necessario.

Zeppe Messeca in velluto verde bottiglia. Le trovate su The Outnet

Satin laserato su base di velluto, Nicholas Kirkwood

Dalle Mouse di Marc Jacobs alle Kitty di Charlotte Olympia

Miss KG. Super scontate

(Cover Photo: Jody Rogac)