Dieppa Restrepo

Come il più classico dei brand, Dieppa Restrepo nasce dall’unione dei cognomi delle due socie, di origini colombiane ma new yorkesi di adozione.

Prodotte in Messico, le Dieppa Restrepo sono proprio le scarpe che piacciono a me – e sì, lo so che dovrei smetterla per un po’, magari scrivere anche di qualcosa che non siano solo calzature d’ispirazione maschile, grandi classici rivisitati con robusti fondi in cuoio e lacci cerati. Giuro, con oggi la saga si prende una pausa.

Appurato che sarà l’ultimo (sigh) post riguardo allacciate, mocassini e slippers, prima di passare ad altro approfittiamone.

Eccole, Andrea Veagas Dieppa ed Elisa Restrepo. Da quel (poco) che si sa di loro tutto è nato in seguito alla folgorazione avvenuta per un paio di scarpe da uomo prodotte in Messico che le hanno portate allo sviluppo del progetto di disegnare e produrre delle scarpe che si possano mettere a partire da quell’età in cui uno smette di indossare le sneakers come fossero dipinte addosso e si sente un po’ smarrito … Avete presente quando vostra mamma vi guarda e senza dire una parola sapete già a cosa sta pensando? Sì che lo sapete, lei vi fissa e dalla sua bocca esce, con lo stesso tono che avete sentito altre mille volte, un sonoro Hai ancora una volta quelle Converse consunte, e ci stai pure andando in ufficio. Devi buttarle! (Nel mio caso la frase è Hai X mila paia di scarpe, smettila di comprarne se poi ti metti sempre queste! Ne riparliamo un’altra volta, mammina.)

Lasciate le Converse in armadio, Dieppa Restrepo fornisce a ragazzi e ragazze, a uomini e donne indecisi, l’alternativa che nemmeno se fosse fatta su misura sarebbe così perfetta.

Le collezioni sono lineari, semplici, pulite. Il concetto che guida il marchio è quello di seguire forme dallo stile maschile e classico, alle quali dare un twist di modernità grazie a materiali e colori. A vedere la collezione Autunno-Inverno il giudizio non può che essere: chic e perfettamente contemporanea, eppure così senza tempo. Non c’è nessun bisogno di pensare Staranno bene con quel … (vestito/pantaloni/gonna/jeans/shorts/calze/…) perché la risposta è Sì. Sempre sì. Ci stanno bene, meglio di qualsiasi paio di Converse.