We are golden, we are golden (cit.)

Sto iniziando a fare ordine mentale sul COSA, COME, QUANDO ma soprattutto PERCHE’ acquistare questo Autunno-Inverno. Parlo di scarpe. E l’impresa è tutt’altro che facile, credo di averlo già detto: ad inizio stagione brancolo nel buio, voglio tutto ciò che vedo ed il disordine mi perseguita.

Perdo la memoria, dimentico che l’armadio delle scarpe nella stanza degli ospiti inizia a sputare scatole e voglio tacchi alti come l’Empire State Building perché ne riconosco la perfezione, l’equilibrio, amo la texture dei materiali. Ma anche stivali con zeppe in para e in legno ed un biker con fibbie che fanno rumore ad ogni passo. Voglio la sneaker perfetta che vada bene 24/7 ma senza la certezza di uscire di casa e di vederne altre 100 che portano a passeggio i loro proprietari. Voglio stringate maschili di ogni forma, colore e pellame. Voglio pantofole che stanno bene con tutto.

E dopo ogni momento “Voglio” c’è il momento “Compro”.  Finisco in catalessi, dimentico le necessità e finisco per tornare a casa con (previsione verosimile): dei sandali altissimi di cui ammiro l’accostamento di materiali e colori, una sneaker in combinazione di pitone e suede (già successo), un decollété con plateau che mi serve la scala per salirci. Il tutto condito da un validissimo Li posso mettere con questo, questo e questo. Perché quest’inverno userò di più i tacchi.

Venite a vedere quante scarpe hanno ancora la suola immacolata. Venite, venite a piangere davanti al mio armadio delle scarpe. Ma non ditelo a mia madre.

Incredibilmente, non ho non credo di avere un paio di scarpe in qualche materiale che sia in colore oro. E l’oro quest’inverno è ovunque. Anticipa la tendenza di pellami e materiali laminati che ci investirà durante la Primavera-Estate 2013. E vuoi che non mi compri un paio di scarpe oro per poter dire Male che vada le sfrutto di più in primavera?

Fatelo anche voi, non lasciatemi sola.

Cara Stella, ti ho messa per prima perché quest’anno sei la numero 1. Strike ad ogni proposta dall’abbigliamento alle borse, per finire con le scarpe. Voglio tutto, e non rischieresti di offendermi se volessi omaggiarmi di qualche pezzo. Ma occhio a specificare il mio nome sul pacco, e che sia in incognito perché le amiche della redazione potrebbero dimenticarsi di recapitarmelo. Al tuo cospetto questa stagione nemmeno la grande Miuccia può. E infatti la metto dopo di te.

Miuccia e l’oro (meglio se glitter). Come il pane e la Nutella. Che senso avrebbero l’una senza l’altro? Squadra che vince non si cambia, considerato che al mondo c’è sempre almeno una donna che si sveglia la mattina con un disperato bisogno di glitter. Però insomma, lo vedete pure voi … una spanna sotto a Stella e modelli già visti. (Un accenno alla campagna pubblicitaria lo facciamo? Per me, Natalia Vodianova 1 – Chloe Sevigny 0)

Marni. Perchè non ho nessun paio di Marni ?

Nere le avete, blu le avete, oro sicuramente vi mancano. Dr. Martens.

Un po’ scarpa, un po’ trainer. Di certo c’è che è alta, altissima. Di Mihara Yasuhiro.

Un tripudio di oro, dal tessuto glitterato alle borchie. Come ci ha abituati lo stile Gienchi.