Nadège Winter

La sua casa ed i suoi oggetti feticci sono stati fotografati e pubblicati da The Selby, è considerata un’icona di stile e tra le mille attività svolte nella vita c’è quella di direttrice della comunicazione di Colette. Nadège Winter è la donna che molte di noi vorrebbero essere: bella, impegnata, iperattiva, creativa e ricercata da moltissimi brand non per il suo bel faccino ma per la sua caparbietà.

Tanto per capirci, lei è quella che ha fondato il Big Festival di Biarritz. The place to be europeo per tutti quelli che vorrebbero (ma non possono) andare al Coachella. Ed è la stessa che ha pensato il Brunch Bazar, 2000 metri quadrati di workshop per grandi e piccoli (fare a maglia, lavorare l’argilla, creare tshirt … nulla sarà più impossibile), brunch bio, musica, shopping vintage ma anche di artigianato e pezzi unici.

Ma Nadège Winter è anche la stessa che ha rieditato il Classic 6 Yellow Boot di Timberland insieme a Traid (Textile Recycling for Aid and International Development), un’organizzazione nonprofit inglese che raccoglie e ricicla abbigliamento usato destinandolo ai charity shop o dando nuova vita a capi che non vogliamo più indossare.

Dopo aver spulciato nei magazzini Traid alla ricerca di tessuti provenienti da tendaggi, abbigliamento e tessuti per arredamento che le piacessero, Nadège ha dato vita alla sua personalissima capsule collection prodotta in 1200 paia che verranno vendute presso i negozi Timberland in Europa e presso Colette a 240 euro.

Piaceranno ai nostalgici dei paninari, degli anni Ottanta e del work boot per eccellenza. Non piaceranno a tutti i fan della leggerezza e delle scarpe morbide. Take it or leave it? Fatemi sapere cosa ne pensate.