Charles Philip Shanghai

E’ ancora una volta Settembre. Ricomincia la scuola, l’abbronzatura sbiadisce, si tagliano i capelli dopo averli strapazzati nelle lunghe giornate tra mare e piscina, si torna a fare sport e inizia un altro ciclo di shopping.

Di quest’estate che sta finendo alcuni ricorderanno le Cinquanta sfumature di … , altri le Olimpiadi, gli occhiali specchiati e i colori fluo. Io ricorderò ancora un’altra estate dove ho visto troppi stivali in spiaggia. Insomma, stiamo tutto l’inverno a dire

Quanto manca ancora all’estate?

Voglio liberarmi di tutti questi strati

Voglio la semplicità, pantaloncini-tshirt-sandali

Della serie Ciao maglia+camicia+maglione+pantaloni+calze+parka+sciarpa+berretto+stivali. Poi arrivano i trenta gradi … e succede qualcosa. Gli stivali sembrano non volersi separare dai piedi di certi soggetti. Ma andiamo oltre, torniamo al nuovo ciclo di shopping.

Pensiamo all’autunno, ai tramonti caldi, al bisogno di coprirsi misto alla voglia di restare leggeri. Per me l’autunno dura finchè posso indossare delle scarpe senza mettere le calze. Nel momento in cui spuntano le calze accolgo l’inverno e metto a riposare ballerine, mocassini e slippers (per gli amici pantofole).

E’ per questo motivo che prima che sia tardi farò spazio nella scarpiera per un paio di Charles Philip Shanghai, pantofole già ai piedi di molte fashion blogger che mi piacciono soprattutto per materiali e colori proposti, in particolare la variante in tweed ghiaccio con nappine arancio.

Dietro al marchio Charles Philip ci sono il 26enne italiano Charles Pozzi e l’amica Sheila Pitigala. Charles non nasconde di essere da sempre un devoto delle camicie a righe, così fanatico da desiderare di estenderne l’utilizzo dalla testa ai piedi. Dopo aver provato un paio di pantofole realizzate da un artigiano di Shanghai con il cotone rigato tipico delle camicie, il passo verso la propria collezione è stato breve. Le varianti proposte per questo Autunno Inverno sono talmente tante da poter soddisfare ogni capriccio (femminile e maschile) riguardo materiali e colori. L’aspetto ancora più accattivante ed assolutamente non indifferente è il prezzo: tra il 140 ed i 170 euro. Se paragonate all’offerta di altri marchi più o meno noti dove il prezzo sfiora i 400 e a volte i 500 euro, credo di poter azzardare che un paio di Charles Philip siano davvero un regalo da farsi per affrontare meglio l’arrivo del freddo.

Nel momento in cui lo street style richiede una pausa dalle solite ballerine, la pantofola dal sapore marocchino è la degna sostituta che ben si abbina ad abitini, jeans, pantaloni dal taglio maschile e gonne. Ne troviamo di mille tipi, colori, materiali e prezzi, dalla scorsa stagione e per almeno altre due saranno infatti le pantofole a farla da padrone tra tutte le flat shoes, così che l’acquisto in questo momento è quello che si può giustificare come investimento a lungo termine.