OPENING CEREMONY + ADIDAS ORIGINALS

Sembra sia la notizia della settimana ed io, più di chiunque altro, devo scriverne.

Dopo aver parlato (male) delle jelly shoes, dopo aver pubblicato la classifica anni ’90 delle Cosebelle girls, dopo quella bella collaborazione con Adidas Originals – che se non ricordate tornate pure a leggere Il manuale delle giovani marmotte – arriva questa capsule collection che è la risposta a tutti i pianti disperati dei nostalgici degli anni Novanta (Max Pezzali capo squadra).

Opening Ceremony ha (ben) pensato di aprire un nuovo negozio a Londra, a King Street in Covent Garden, e già che c’era perché non farlo a Luglio, nell’anno delle discusse Olimpiadi, e perché non far uscire una capsule collection ispirata allo sportswear assieme ad Adidas Originals?

Guardatele, che belle loro, avvolte nelle bandane. Così anni Novanta, così ragazze-Benetton. Insomma quanto ci ri-piace il paisley in quest’estate 2012? Avete già gridato “Mam-mmaaaaa … dove hai messo le bandane che usavo alle elementari ??” e lei vi ha già guardati con la stessa comprensione con cui si osserva un cucciolo che morde il divano?

State ancora osservando i fuseaux di questo 18enne rubato ad Abercrombie? Ricordate che io scrivo di scarpe ed anche se ci metto un po’, arrivo sempre al dunque.

Ecco il dunque. In una collezione quasi totalmente unisex composta di 70 pezzi d’abbigliamento e 20 di calzature, trovano il loro spazio una reinterpretazione del classico dei classici Adidas, un modello con collare alto, dei calzari in neoprene stampati (non so ancora riuscita ad appropriarmi di una foto, ma la descrizione promette male, tremendamente male) e … e … le jelly shoes. Siccerto-propriocosì.

State esultando? No? L’Italia ha solo pareggiato con la Croazia? Ah … beh esultate per le jelly shoes! Dai che vi piacciono.

(Sì, ci sono anche in altri colori)

Ultima immagine via The Fader.