YMC – You Must Create

Senza tempo. E non parlo di diamanti, ormai lo hanno imparato anche gli uomini che quelli sono per sempre.

Parlo delle collezioni di YMC, acronimo di You Must Create, perché essere timeless è un po’ il loro obiettivo fin da quando Fraser Moss e Jimmy Collins hanno fondato il marchio nel 1995.

Siamo sempre a Londra (prometto che già dalla prossima settimana vi presenterò designers provenienti da altre parti di mondo) e quello che hanno fatto Mr Moss e Mr Collins è stato tanto semplice quanto indispensabile. Vi ricordate quando negli anni novanta i marchi di abbigliamento sportivo la facevano da padrone e non si vedevano altro che tshirt extra large di ispirazione skate e basket? A questi due signori non è mai interessato vestire come Michael Jordan, è per questo che hanno iniziato a creare collezioni di abbigliamento ed accessori per uomo e donna riconoscibili per il loro carattere, lo stile, la funzionalità ed un bel po’ di modernismo tipicamente british.

Lontani dal bisogno e dalla voglia di seguire i trend del momento, i fondatori di YMC credono profondamente che ogni forma sia legata a doppio filo con la sua funzione. E’ grazie a questo pensiero che tutte le loro creazioni, comprese le calzature, riescono a farti venire la voglia di provarle, toccarle ed ammirarle.

Contro la mediocrità e a favore dell’unicità, quello che trasmette la collezione di calzature donna per quest’inverno è la voglia di distinguersi continuando però ad ispirarsi ai tempi d’oro della Victorian Age.

Colori invernalissimi che vanno dal ruggine al verde oliva, modelli bloccati nel passato per quanto riguarda il richiamo dello stile ma non la costruzione, infatti cuciture e lavorazioni artigianali sono curate nei minimi dettagli.

A me rimane un gran desiderio di infilarci dentro i piedi e farci una camminata fingendo di essere nella Londra di inizio Novecento … Del resto ho cominciato dicendo che sono scarpe senza tempo!

Ma torniamo per un attimo a quella Victorian Age di cui parlavo prima. Non stupitevi se i monomarca di Poland Street e di Hanbury Street hanno pesci palla come lampade, cornici piene di farfalle e pareti decorate con uccelli imbalsamati: sono la curiosità per le scienze, per la tassidermia, la passione per lo studio dell’occulto che andavano alla grande in Inghilterra all’inizio del XX secolo.