Londra festeggia i 20 anni di Louboutin.

Pensate agli ultimi vent’anni. Pensate ad un uomo che vi ha fatte sognare ma anche soffrire (non il ragazzo che vi ha lasciate senza spiegazioni, quello le donne non le ha mica capite …). Provate a pensare in quanti film, in quante riviste, in quanti blog avete visto l’inconfondibile suola rossa. Firma inequivocabile di Christian Louboutin.

Sognate, bramate, disperatamente adorate da schiere di donne che preferirebbero vedersi arrivare a casa una scatola Louboutin anziché un mazzo di fiori, queste scarpe dal potere assassino (perché, dai, se inciampi sai di essere finita) verranno esibite al London Design Museum dal primo Maggio al 9 Luglio. L’occasione è il 20esimo anniversario dall’inizio dell’avventura “solista” di Christian Louboutin, il quale prima di debuttare con le collezioni che portano il suo nome ha lungamente collaborato con Roger Vivier, Jean Paul Gaultier, Chloè, Lanvin, Charles Jordan. La mostra sarà una retrospettiva dedicata alla celebrazione di due decenni di artigianalità e perfezionismo scultoreo.

Se non volete aspettare fino a maggio (e avete tutta la mia comprensione) potete approfittare dello speciale pop-up shop presso il department store londinese Selfridges, inaugurato il 27 Febbraio ed aperto fino al primo Aprile. Lo shop al piano terra e tutte le vetrine dedicate all’evento sono state curate personalmente da Christian Louboutin, uomo dall’anima notoriamente perfezionista.

Ma cosa si trova in questo pop-up shop?! Le scarpe della collezione Primavera-Estate 2012? Certo che no!!! Louboutin ha appositamente rivisitato e prodotto una speciale collezione fatta di 20 modelli storici in edizione limitata, ognuno dei quali richiama un anno della storia del marchio.

Io che non sono una fedelissima del marchio (mea culpa) sono rimasta però incantata dalle vetrine di Selfridges, che come sempre mi stupisce per unicità e stravaganza.