Accade in Belgio, durante la Biennale Interieur.
In una vecchia scuola cadente ci lasciamo sorprendere dagli arredi multicolor e iper geometrici… sembra quasi di essere dentro il Mago di Oz. Grovigli di linee che creano sedie a forma di poltrone; lampade che stravolgono le leggi della statica e che formano affascinanti giochi geometrici; Bouquet trasformati in vasi a forma di cono in verde smeraldo.

Si tratta dei pezzi di POOL, studio di design fondato da Léa Padovani e Sébastien Kieffer.

Biennale Interieur 2014, POOL, design, Belgio

POOL_Biennale Interieur_2014

Biennale Interieur 2014, POOL, Circle Chair, design, Belgio

POOL_Circle Chair_Biennale Interieur_2014

Maillet lamp, design, Belgio

POOL_Maillet lamp_Biennale Interieur_2014

Biennale Interieur 2014, POOL, Trait e Cercle, design, Belgio

POOL_Trait e Cercle lamp_Biennale Interieur_2014

Trophé vase, design, Belgio

POOL_Trophé vase_Biennale Interieur_2014

Contrepoid table, design, Belgio

POOL_Contrepoid table_Biennale Interieur_2014

Lo studio, di base a Parigi, ha creato pezzi per aziende e gallerie come: La Chance, Petite Friture e S.Bensimon. “Walk the Line” come la canzone di Jonny Cash del 1956 presenta dei pezzi nuovi dopo la Maison Kitsuné Cabinet de Curiosité a New York.

I pezzi sono esposti in occasione della Biennale Interieur all’interno della Broelschool in Kortrijk, Belgio.