Slowliving.

Nell’estate di dieci anni fa gli architetti Marco Giunta e Viviana Haddad, marito e moglie, restano affascinati da Modica (Ragusa): ha inizio così la storia di Casa Talìa, l’ albergo diffuso di cui sono progettisti e proprietari.

Casa Talìa è un luogo da contemplare e da cui la città si lascia contemplare. Se la certezza di essere in Sicilia non viene mai meno, allo stesso tempo è costante la sensazione di trovarsi esattamente al centro del Mediterraneo. A cominciare dal nome. Nonostante “talìa”, ovvero “guardare, ammirare” sia una parola siciliana, la sua origine è greca e si deve al verbo “thallo”, traducibile con“fiorire, prosperare”. Questo è solo il primo dei rimandi mediterranei della Casa.

Come nell’architettura araba, in cui il riad è il luogo condiviso da diverse unità abitative, oltre ad essere la meta più ambita dell’intera medina, grazie alla rinfrescante presenza di acqua e vegetazione, a Casa Talìa esiste uno spazio verde comune dal quale si accede alle camere.

Le stanze, identificate da nomi evocativi come “Le Zagare”, “Lo Scirocco”, “Il Cedro” sono state ottenute dal recupero di antiche case poste su diversi livelli. Ciascuna vanta una terrazza privata su Modica e rappresenta un unicum, sebbene comune sia la volontà di infondere un senso di “sicilianità” ad ogni interno.

Il ricorso a tetti in canne, il mantenimento di alcune pareti di pietra e l’impiego di ceramiche policrome per i pavimenti e per alcuni rivestimenti accomunano l’intero intervento, per il quale si è fatto ricorso a materiali biocompatibili ed a tipicità della tradizione siciliana. E non mancano echi delle altre culture che nei secoli hanno attraversato l’isola.

Lo slowliving è la filosofia di Casa Talìa, un approccio alla vita più disteso, da testare fin dal mattino ed attuato in primis dai proprietari.

Al risveglio i sogni proseguono nella dimensione raccolta della sala colazioni, con gli ambienti rifiniti in calce bianche e l’andamento sinusoidale delle pareti. In alternativa, iniziate la giornata godendo del panorama, tra gli ulivi.

Casa Talia, Via Exaudinos, 1/9 – 97015 Modica (RG)