Leopardessa e Roma.

Due nomi che solo accostati rendono l’idea di una ricercata decadenza estetica. Leopardessa è prima di tutto una boutique vintage, un luogo d’incontro tra un’atmosfera surreale e splendidi abiti, situata in Rione Monti a Roma. E’ la base operativa per la creatività di Jessica Harris e Mariaelena Masetti Zannini che in questo spazio hanno creato la propria scatola dei sogni. La selezione degli abiti della boutique racchiude lo spirito del tempo passato.

Contaminazioni di ogni epoca servono a raccontare un punto di vista sullo stile che non inizia né finisce nell’atto di indossare. Lo stile Leopardessa è rivisitazione dell’abito, sia esso una gonna a palloncino rosa pastello, un mini dress a stampa floreale o un abito macramè da cocktail. E’ comunque un gioco o una fantasia, riprodotta con un pizzico di ironia anche negli arredi del negozio.

Ma c’è di più. Perchè Leopardessa è anche un brand. Jessica e Mariaelena hanno infatti da poco lanciato la propria linea di abbigliamento, racchiudendo le proprie esperienze come designers, ricercatrici merceologiche e buyer.

La prima collezione AW2013 sfida le leggi dell’equilibrio tra forma, fantasia e colore, creando un perfetto mix di ironia e stile. Non mancano le citazioni alla moda anni ’60 e ’70, tra bon-ton e stile hippie. Ma oltre a questo c’è molto di più, una ricerca estetica che parte dalle fiere internazionali e approda ai mercatini delle pulci parigini. Per scovare stoffe e ispirazioni che rendono la prima collezione del brand unica nel suo genere.

La donna Leopardessa gioca con il proprio aspetto e veste abiti che richiedono un solo accessorio fondamentale, la femminilità.