Riappropriarsi dell’arte e del tempo, questo il mio mantra per il weekend appena trascorso.

« La posta in gioco non è più il cuore, ma la retina, e l’anima bella ormai è divenuta un oggetto di studio della psicologia sperimentale. I bruschi contrasti in bianco e nero, l’insostenibile vibrazione dei colori complementari, il baluginante intreccio di linee e le strutture permutate […] sono tutti elementi della mia opera il cui compito non è più quello di immergere l’osservatore […] in una dolce melanconia, ma di stimolarlo, e il suo occhio con lui. » cit. Victor Vasarely

Victor Vasarely

Victor Vasarely

Il Museo dedicato a Victor Vasarely (Pécs, 9 April 1906 – Parigi, 15 marzo 1997) sorge a Óbuda, a pochi metri dal Danubio, nelle stanze che furono un tempo adibite a deposito del Palazzo Zichy, residenza monumentale, che sorge poco distante.

Aperto al pubblico dal 1987, in seguito alle frequenti donazioni di opere e dipinti, che lo stesso Victor Vasarely fece al Museo di Arti Applicate di Budapest, ha visto passare dalle sue sale numerosissimi visitatori.
Oggi il museo espone una collezione permanente di oltre 400 lavori di Vasarely tra dipinti, manifesti e sculture, e offre la possibilità di consultare una ricchissima biblioteca. Oltre alla collezione permanente, il museo offre al pubblico esposizioni temporanee e un programma di eventi durante tutto l’anno.

Victor Vasarely

Victor Vasarely

Victor Vasarely, fondatore e principale esponente dell’Optical  art e del linguaggio cinetico figurativo, inizia il suo percorso artistico nella capitale ungherese, ma è a Parigi, centro dell’arte di quell’epoca e dove si trasferisce nel 1930, che approfondisce gli studi e sviluppa il proprio movimento artistico. Nel 1944 la galleria Denis René gli dedica la prima mostra personale.

« Il creatore d’arte è l’intuitivo catalizzatore di tutte le informazioni della sua epoca » cit. Victor Vasarely

Negli anni, moltissimi musei e fondazioni dedicate a Vasarely e al suo lavoro vengono inaugurati ed aperti: tra questi, nel 1976 apre al pubblico La Fondazione Vasarely a Aix-en-Provence (Centro per la ricerca architettonica) e, nello stesso anno, il Museo Vasarely a Pécs, in Ungheria.
Nel 1978-1982 vengono inaugurati Il centro Vasarely a New York e a Oslo.
Nel 1987 è stato inauguarto infine il Museo Vasarely a Óbuda, Budapest.

Victor Vasarely

Victor Vasarely

 –

Vasarely Múzeum Budapest

Szentlélek tér 6.

Óbuda, Budapest, Hungary