Parigi.

Ogni anno più di 20.000 bambini partecipano alle attività educative promosse dal Centro Pompidou di Parigi, attivo in questo ambito dal 1977. Recentemente gli spazi dell’Atelier des Enfants sono stati oggetto di una riprogettazione a cura di Mathieu Lehanneur.

Ispirato agli skate parks, ha un’estensione di 300 mq ed è provvisto di tre ambienti: un laboratorio per bambini da 2 a 5 anni, un’area per la fascia dai 6 ai 12 anni ed uno spazio polifunzionale. La peculiarità dell’Atelier è la prevalenza di superfici di colore bianco e l’assenza di limiti o vincoli spaziali. Il progettista  ha immaginato questo ambiente con l’intento di dare ai più piccoli un enorme “foglio bianco”, privo delle distinzioni tra pavimento e pareti.

Grazie a questa configurazione, le proposte educative sono diversificate e numerose: nel programma sono presenti sessioni coreografiche, installazioni visive e sonore, ma anche specifiche attività da condurre sul pavimento, alle pareti o in libertà in tutto lo spazio.

Per mettere i bambini a proprio agio, è presente una serie di arredi fissi, sedili ed alcove a muro, perfette per riposarsi tra un gioco e l’altro.

Photo credits: Hervé Véronèse

Thanks to Mathieu Lehanneur