Volete entrare in uno studio d’artista? Immaginate di farlo attraverso l’occhio privilegiato e la sensibilità visiva di un regista. Riuscirete allora a cogliere le avvolgenti scenografie dell’immaginario, visitare mondi incantati, esplorare la struttura della materia, capire come il segno può diventare ritmo, e vedere chi usa il pennello come un sismografo del cuore. Questa è la magia dell’incontro tra un regista e un artista contemporaneo.

Otto registi asiatici, otto artisti contemporanei, in otto cortometraggi. Da  oggi, martedì 22 a martedì 29 gennaio 2013, il MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma nello Spazio Area – ospita la proiezione di cortometraggi d’arte che l’Associazione CortoArteCircuito, con la direzione artistica di Beatrice Bulgari, ha prodotto per la sezione Crossing Cultures nelle ultime due edizioni (2011-2012) di Asiatica Film Mediale, Festival dedicato al cinema asiatico.

MACRO_n

Gli artisti, tutti residenti a Roma, sono stati scelti da Paola Ugolini, consulente artistico di CortoArteCircuito, un’associazione no profit costituita nel 2007 che ha come fine la produzione e la promozione di cortometraggi d’arte realizzati da un regista italiano o straniero su un artista vivente e il suo lavoro, per favorire il confronto tra due espressioni d’arte oggi separate. Non è cinema, non è documentario, non è solo arte, ma un incontro in cui è l’energia dello scambio che diventa “l’opera”. Un contenitore di energia creativa, luogo di attraversamento culturale di confini e realtà diverse, un contatto che è la sorgente creativa del corto. Il progetto spalanca una nuova finestra sull’arte contemporanea, presentandoci il lato più intimo del processo di creazione artistica.

L’evento nasce dal progetto CrossingCultures, un eccezionale laboratorio per la sperimentazione di nuove forme d’arte, un ponte tra Oriente e Occidente, tra cinema e arte.

tirelli cortoartecircuito

L’idea alla base del progetto – spiega Beatrice Bulgari – è quella di accompagnare il regista nello studio di un artista e di seguirlo nel work in progress dell’opera. Infatti, dopo un primo contatto tra gli artisti, i registi iniziano le riprese durante i pochi giorni della rassegna cinematografica. Vengono garantite assistenza tecnica nelle fasi di pre-produzione, durante le riprese e nel montaggio dei corti in modo che siano pronti per essere proiettati a conclusione del Festival. Quello che mi interessa è aprire una nuova finestra sull’arte contemporanea che si concretizza nell’incontro di due culture diverse, creare il contatto, accendere una scintilla, che sarà la sorgente creativa del corto”.

LE PROIEZIONI

Il sogno della libellula
Pietro Ruffo | Panahbarkhoda Rezaee CrossingCultures, 2011, Produzione CortoArteCircuito e Asiatica, 9’20”

Amore Spazzatura
goldiechiari | Aamir Bashir CrossingCultures, 2011, Produzione CortoArteCircuito e Asiatica, 7′

I tarli nella testa
Nunzio | Mazdak Mirabedini CrossingCultures, 2011, Produzione CortoArteCircuito e Asiatica, 8’07”

Alfredo Pirri
Alfredo Pirri | Kim Tae-Yong CrossingCultures, 2011, Produzione CortoArteCircuito e Asiatica, 6′

La Quiete (Calmmness)
Alberto di Fabio | Esmaeel Monsefmarani CrossingCultures, 2012, Produzione CortoArteCircuito, 7′

Sikander
Alessandro Piangiamore | Mamta Murthy CrossingCultures, 2012, Produzione CortoArteCircuito, 8’07”

–  Juliette and The Artist
Alessandro Sarra | Zhanabek Zhetiruov CrossingCultures, 2012, Produzione CortoArteCircuito, 9’18”

Untitled no1
Marco Tirelli | Raymond Red CrossingCultures, 2012, Produzione CortoArteCircuito, 6’10”

INFO: MACRO via Nizza 138, Roma | tel. +39 06 67 10 70 400
I cortometraggi saranno proiettati in loop nello Spazio Area a ingresso libero. Da martedì 22 a martedì 29 gennaio 2013

photo credits Yuma Martellanz