Tra di voi ci saranno sicuramente le pro San Valentino, che allo scoccare di Febbraio già si vedono dentro a mondi pucciosi di cenette a lume di candela e peluches, e le haters di San Valentino, che snobbano la festa degli innamorati in quanto mega trovata commerciale. Cosa che in effetti, è. Tuttavia, se siete in cerca di una scusa per una fuga romantica, anche di un pomeriggio, c’è n’è una migliore migliore del 14 Febbraio imminente? Lo so, lo so: “Possiamo festeggiare il nostro amore quando vogliamo”. Solo che si rimanda sempre. E invece, carpe diem, cestinate tubi di cioccolatini e le rose rosse, che il vostro regalo per due sia una bella gita! Dove? Vi diamo tre idee.

In FVG

Troppo maldestre per la discesa sugli sci? Troppo pigre per la ciaspolata sotto le stelle? State ancora ripensando con una punta di rimpianto al peluche che potevate ricevere al posto di questa gita? L’animaletto morbido ce l’abbiamo anche qui, insieme ad un’avventura sulla neve. È un husky, e insieme ai suoi compagni di muta, trainerà la vostra slitta lungo un sentiero di un bosco innevato, vicino all’Altopiano del Montasio, grazie all’associazione Snow Dogs di Sella Nevea. Per chi è già esperto o vuole mettersi alla prova, si organizzano anche escursioni autonome e corsi di sleddog.

Info Snowdogs.it

Credit: snowdogs.it

Credit: snowdogs.it

In Veneto

Dal 15 Febbraio, in una delle città più romantiche del mondo, iniziano i festeggiamenti del Carnevale. E cosa significa Carnevale a Venezia? Maschere, turisti impazziti, spettacoli? Anche. Ma significa soprattutto frittelle: nuvole di felicità e zucchero che vi guarderanno da tutte le vetrine delle storiche pasticcerie della laguna. Quello che vi proponiamo, per un date sanvalentiniano ad alto tasso glicemico, è un frittella tour! Iniziate dalla pasticceria Tonolo e perdetevi tra calli e campielli, alla ricerca del dolce di carnevale perfetto. La vostra dolce metà vi ringrazierà, per amarla anche con i 3kg in più di fine giornata.

In Trentino Alto Adige

Una galleria d’arte contemporanea all’aperto, tra boschi e prati. Esiste da più di vent’anni (in realtà da quasi 30, ma siccome è stata fondata nello stesso anno di chi scrive è meglio dire “più di venti”) in Val di Sella, nel comune di Borgo Valsugana, Trento. Percorrendo un sentiero nel cuore della valle, proprio come se fosse un’escursione, si possono ammirare le opere, pensate , costruite e installate per essere in armonia con la natura circostante, ispirazione e stimolo per gli artisti che le hanno realizzate. Sassi, foglie e rami sono i materiali prediletti, elementi naturali già esistenti sono la cornice ideale.

Info artesella.it – Per saperne di più, date un’occhiata anche a questo post

trivenetofuoriporta_sanvalentino_cosebelle_02

Credit: artesella.it

trivenetofuoriporta_sanvalentino_cosebelle_03

Credit: artesella.it