Oggi è la Candelora, esattamente 40 giorni dopo Natale: in Francia è ufficialmente l’ultima delle feste del periodo natalizio (e infatti c’è il permesso di tenere il presepe in casa fino a oggi, e stamattina ho visto che finalmente hanno iniziato a rimuovere le luci di Natale, che con il clima primaverile di questi giorni erano decisamente un anacronismo!), e come ogni festa francese che si rispetti ha il suo rituale gourmand. Il giorno della Candelora si mangiano le crêpes!

Bonappetitcrepes_Cosebelle_00

Che sia legata a riti pagani – la crêpe ha la forma e il colore del sole e può quindi essere considerata un primo segno della fine dell’inverno – o a questioni più scaramantiche – una tradizione dice che si riesce a girare la crêpe nella padella con una sola mano, tenendo nell’altra una moneta, l’annata sarà ricca e piena di abbondanza – una merenda a base di crêpes è semplice da organizzare e riesce ad accontentare tutti.

Bonappetitcrepes_Cosebelle_01

C’è chi la contempla solo con la Nutella o chi (io!) impazzisce per quella al lemon curd (per una ricetta di lemon curd homemade potete usare questa crema qui), mentre chi non ama il dolce avrà la sua versione salata. A ognuno il suola stessa semplicissima ricetta di crêpes è la base per mille variazioni.

Ingredienti (per 6 persone, ghiotte, ma la ricetta è divisibile per due o tre)
375 g di farina setacciata
3 prese di sale
75 g di zucchero semolato
6 uova intere
90 g di burro fuso, a temperatura ambiente
1 l di latte
3 cucchiai di Grand Marnier (se ci sono anche dei bambini lo ometto)

Mescolare in una ciotola la farina, il sale e lo zucchero e formare una fontana. Aggiungere le uova e cominciare a incorporare gradualmente la farina, aggiungere il burro e mescolare bene, finché il composto non sarà omogeneo e senza grumi. Incorporare anche il latte (poco alla volta, sempre per evitare grumi) e, eventualmente, il Grand Marnier.

Imburrare leggermente e scaldare una padella à crêpes, versarci una piccola quantità di impasto (meno della metà di un mestolo) e far sì che si stenda bene su tutta la superficie. Quando cominciano a vedersi delle bolle è ora di girarla (con l’aiuto di una spatola o acrobaticamente!).

Farcire a piacimento e Bon Appétit!

Bonappetitcrepes_Cosebelle_03