Avete mai pensato alla fortuna di avere un amico che abita all’estero? Andare a trovarlo è sempre un ottimo pretesto per trascorrere un week end altrove: quando si tratta di un viaggio in Europa, organizzarlo in compagnia è davvero un gioco da ragazzi e poco importa se spontaneamente o su invito – in casi gravi di nostalgia canaglia.

Prendete me, per esempio. Abito a Berlino da poco più di quattro anni e i miei più cari amici sono già venuti almeno due volte a prendere una boccata d´aria del nord: ci si arriva comodamente anche in bus, non è mica in Australia!

Una volta arrivati a Berlino, tocca a me fare gli onori di casa. Se si hanno pochi giorni a disposizione è inutile ostinarsi e cercare di vedere tutto: la capitale tedesca ha una storia troppo complessa da scoprire superficialmente, per questo meglio obiettivi precisi e variegati.

Ecco quindi una proposta per un minitour berlinese:

1. Museuminsel (isola dei musei): una passeggiata culturale dal Berliner Dom fino al Bode Museum, passando dal Pergamonmuseum, ovvero la possibilità di scegliere se riposare all’ombra dei più importanti centri dedicati all’arte antica e classica o entrare in uno di questi ad ammirare le bellezze custodite. Visto il tempo pazzerello berlinese, sempre meglio avere due opzioni valide da percorrere.

Foto: fhmedien_de

Foto: fhmedien_de

2. Shopping a Mitte: dopo la cultura un po’di evasione tra gallerie d’arte e negozi alla moda. Alte Schönhauser Strasse, Mulackstrasse e Linienstrasse assicurano una buona varietà: da non perdere i negozi R.S.V.P. Papier in Mitte dedicati a carta e cartoleria e una merenda ipercalorica da Zeit für Brot.

3. Biergarten Prater: se il tempo è clemente, non si può perdere l’occasione di onorare l’usanza tedesca per eccellenza, ovvero bere una bella birra media (großes Bier, tenete a mente) all’aperto. Per farlo alla grande, meglio scegliere un Biergarten storico, come quello in Kastanienallee, datato 1837. In caso di pioggia e interperie, offre anche una Gaststätte, cioè il ristorante dove provare la leggerissima (!!) e gustosissima cucina tedesca.

Foto: Marjolein van der Kolk

Foto: Marjolein van der Kolk

illustrazione Berlin

Illustrazione: Zoë More O’Ferrall

Per chi ha già visto la Porta di Brandeburgo o per chi pensa di conoscere già abbastanza il quartiere di Mitte, è sempre possibile spingersi a sud e provare, per esempio, a perdersi nel giovane quartiere di Neukölln, come avevo già raccontato qui.

Il critico d’arte Karl Scheffler scrisse già nel 1910 che “Berlino è una città condannata per sempre a divenire e mai ad essere”: come si può rinunciare al fascino di una cittá predisposta al cambiamento?

Ci vediamo a Berlino!

Oggi è possibile raggiungere Berlino in poche ore anche da Milano con Flixbus, la compagnia europea di trasporti dotata di autobus confortevoli e accessoriatissimi. Non vi resta che scegliere una delle vostre mete preferite e acquistare a tariffe convenienti i biglietti per il prossimo viaggio!

Per ulterori informazioni cliccate Flixbus!