Londra.

E’ la più comune tra le destinazioni europee. Gettonatissima per le gite scolastiche delle superiori, del viaggio dopo la maturità, per un weekend, un anniversario, meta di lune di miele. Londra la metropoli, la fucina di idee, la fonte d’ispirazione per musicisti, pittori, architetti. Londra il rifugio, Londra gli appartamenti multietnici, fuggo a Londra, ci passo l’estate, un anno, mi adatto, non faccio il bidet. A Londra compro le sigarette al mentolo. A Londra ci sono Primark, Topshop, Urban Outfitters. A Londra ci sono più di 1000 hotel (B&B esclusi) ma quando torno a casa bacio il parquet, il lavandino, la tazza del water, la testiera del letto, mia madre (che il giorno prima della partenza veniva da me tanto criticata a causa del suo stile culinario un tantino monotono).

L’offerta ricettiva di Londra si può suddividere in cinque categorie.

Gli hotel superlussuosi 5 stelle.
Hanno tutto quello che ci si aspetta da strutture del genere. Se non sei imprenditore/figlio di papà/ricco lascia perdere. Se invece potrai andarci, ti ci troverai benissimo. Anche perchè la spesa per un pernottamento si aggira sulle 500 – 1000 sterline.

Il Bettolame.

Categoria più diffusa. Si può dire di tutto del popolo inglese, ma che sia famoso per l’ospitalità proprio no. L’ospitalità è gratis, eppure devono ancora lavorarci, ammesso intendano farlo. Forti della grande richiesta e dell’enorme appeal della città nella quale suddette bettole sorgono, i titolari delle stesse non solo evitano di curare l’arredamento, ignorando nel frattempo le basilari regole igieniche, ma ci tengono scrupolosamente ad aggiornare i prezzi che, per l’amor del cielo, devono essere sempre al passo con i tempi (a differenza della struttura). Sì, lo so, anche voi almeno una volta nella vita avete avuto l’onore di soggiornare in queste pregiatissime dimore. Non è colpa vostra, magari non avevate scelta. Vi sono vicina. La colazione la maggior parte delle volte non è inclusa nel prezzo. Si va dalle 5 alle 15 sterline a persona, però probabilmente sarà l’unica cosa buona dell’hotel. L’arredamento è spartano, scombinato, sporco ed usurato, fortuna che la bellezza di Londra vi farà dimenticare quasi tutto. Prezzi: modernissimi.

Le catene alberghiere.
2-3 stelle, solitamente. Sono costruzioni nuove o che almeno ci provano. Prezzi contenuti (meno di 100 sterline a notte) e strutture standardizzate. Al limite dell’imbarazzante (vd. catena fondata da una famosa compagnia aerea low cost), sono adatte a chi ha bisogno di un letto e di tranquillità. Pulizia ok, personale allenato e professionale. Aspetto eccentrico (i colori arancio e viola vanno per la maggiore), forse un po’ troppo.

Bed and Breakfast.

Mi limiterò a dire che: se voglio essere ospite in casa di qualcuno, ci vado da un amico, non da un estraneo.

I selezionatissimi hotel scelti dalla sottoscritta.

Lo so, non dovrei portarmi il lavoro a casa, ma vediamola così, magari mi ringrazierete. Sia chiaro, mi piacciono le cose belle ma ad un certo punto devo pur accettare la realtà: sono una povera segretaria senza introiti extra provenienti da famiglia/proprietà/etc. Insomma devo star attenta alla spesa. Vogliamo tutte fare le gran signore nella hall dell’hotel col set di valigie Vuitton, con gli occhiali da sole e foulard a cingerci il capo, mentre porgiamo una nerissima carta di credito al portiere. E invece no, scacciamo le fantasie e scontriamoci con il presente. Siamo delle irriducibili vanitose, ricercatrici dello stile, amanti dell’equilibrio e della gradevolezza (che fa rima con frivolezza), a noi non basta un letto, un tetto, una tazza del water, noi non vogliamo rinunciare alla bellezza, all’appagare la vista ed i sensi per 5 giorni. Di conseguenza ecco: 3 hotel per tutti i gusti e tutte le tasche.

The Hide 3*
pregi: colazione, wi-fi, parcheggio inclusi nel prezzo, struttura di recentissima apertura, design boutique hotel. Meno di 100 sterline a notte.
difetti: la location, ma la fermata della Tube è a 2 minuti.

The Caesar 4*
pregi: la location (tra Paddington e Hyde Park), recentemente ristrutturato, pavimenti in legno, pareti con mattoni a vista. A partire da 65 sterline a notte in camera doppia, bassa stagione.
difetti: fa parte di una catena, non aspettatevi che gli addetti alla reception vi salutino chiamandovi per nome.

Rafayel On The Left Bank 5*
pregi: i prezzi, si parte da 120 sterline a notte in camera doppia. E’ nuovo, modernissimo, perfetto per chi vuole il meglio risparmiando qualche soldino. Sorge in un edificio in acciaio, vetro e mattoni, ed è uno dei primi hotel al mondo dalla coscienza “verde”, senza compromettere la qualità del servizio.
difetti: appena fuori il centro, ma è una cosa sopportabile.

(grazie a Jesenka e allo staff del Rafayel)

Fuori concorso: Stylotel.
O lo si ama o lo si odia. Tariffe: da 85 sterline a notte in camera doppia.