Victoria&Albert Museum: “un nome, una garanzia”. Ricorrere ai modi di dire più popolari non è sbagliato quando si citano personaggi inimitabili o luoghi iconici,  come in questo caso. Tempio dell’inglesità, come lo ha definito la nostra corrispondente da Londra qualche tempo fa, scenario di una delle mostre memorabili del 2013, ovvero David Bowie is, il V&A è anche la “casa” del London Design Festival, il grande appuntamento ufficialmente concluso il 22 settembre nella capitale inglese. E mentre la Endless Stair, realizzata per l’occasione, continua a campeggiare nel giardino della TATE Modern, una porta speciale attende solo di essere attraversata.

THE WIND PORTAL_Cosebelle_00

THE WIND PORTAL_Cosebelle_06

THE WIND PORTAL_Cosebelle_02

“The wind portal” è la monumentale installazione ideata dalla designer libanese Najla El Zein  insieme a Dina Mahmoud, Sarah Naim e Sara Moundalek per su commissione del V&A Museum per il LDF2013. I suoi otto metri di altezza sono interamente ricoperti di girandole di carta  di colore bianco che entrano in movimento grazie al passaggio dei visitatori. Un espediente certo semplice, con il quale però la progettista intende focalizzare l’interesse sull’esperienza dell’ attraversamento dello spazio, specie dall’interno verso l’esterno, trovando un modo inedito per percepire un’azione assolutamente quotidiana. La disposizione delle girandole determina un effetto “trompe l’oeil”: solo avvicinandosi al “portale” infatti, si comprende l’esistenza di un varco e la possibilità di entrare in un altro ambiente, solo in apparenza separato. Variazioni di luce, effetti di vento programmati, suoni e altri effetti a sorpresa enfatizzano il dinamismo dell’intervento, suggerendo quasi la sensazione che l’installazione possa respirare. Da provare, a Londra fino a novembre o in alternativa (magra consolazione!) qui.

THE WIND PORTAL_Cosebelle_04 THE WIND PORTAL_Cosebelle_05

THE WIND PORTAL
Dove
V&A Museum, gallery 64B

Quando
Fino all’8 Novembre 2013

Social
Facebook | Twitter


Photo credits© Najla El Zein Studio