La nuova collezione di Mac firmata Beth Ditto.

Se avessero detto alla giovane Beth che anni dopo sarebbe diventata una icona di stile e di trasgressione ci avrebbe creduto? Forse si e dopo più dieci anni di militanza musicale nei Gossip, una voce colossale, un seguito di rumour sulla sua vita privata e scandali come se piovesse, Beth dà sempre un bel po’ da fare.

Una fisicità che non passa inosservata portata con orgoglio, intelligenza e un pizzico di sfrontatezza, che, come lei stessa dice, “mi rende ancora più creativa”. In Heavy cross l’abbiamo vista con smoky eye aggressivo, eyeliner esagerati e labbra ricoperte d’oro, sulla cover di Love Magazine posava nuda, capelli rosso fuoco occhi e labbra melanzana, intensi e impossibili per le comuni mortali, ma meravigliosi su di lei.

Insomma Beth il trucco lo ama, si trasforma e da vamp diventa rocker con la sola imposizione dell’eyeliner.

La MAC ha capito che con Beth e il suo trucco non si scherza e allora ci ha provato “Perché non creare una collezione tutta per noi?” Ed eccola, nuova fiammante, la collezione Beth Ditto for Mac in cui, e qui citiamo, “ I colori spaziano dalle nuance più delicate ai toni più intensi mentre i richiami pop dialogano con la sensibilità punk”.

Quattro colorazioni di mascara (viola, borgogna, blu e nero carbone), cinque ombretti cremosi in stick con doppia colorazione per ciascun matitone (una punta ombretto, una punta liner), cinque rossetti prolongwear cremosi, no transfer e resistenti fino a 12 ore, quattro matite per labbra, quattro smalti, un paio di ciglia finte e un eyeliner nero, che più nero non si può.

Il pezzo più curioso della collezione è Powder to the people, una polvere fine e compatta con decorazione a pois sulla cialda, da usare come ombretti, ma anche come cipria o blush, con un costo stratosferico (41 euro!!!).