Here is a letter for the Princess.

supermariofont_cosebelle_00

Ho sempre avuto un debole per Mario.
Non si può certo dire che sia un sex symbol canonico, è vero: bassino, tarchiatello, con un look fuori moda (fatta eccezione per il baffo, che si salva in corner solo dal 2012 in poi) e un ridicolo accento italiano da stereotipo pizzamandolininumerouno.
Ma diciamo la verità: quanti uomini sfiderebbero mostri e fantasmi e attraverserebbero deserti, castelli infestati ed intere galassie per salvare sempre la solita principessa dall’inizio degli anni ’80? E’ già tanto se gli uomini moderni attraversano la circonvallazione per venirti a prendere a casa.

supermariofont_cosebelle_07 supermariofont_cosebelle_04

E così, sebbene le parole Super e Mario siano state accostate negli ambiti più disparati, diventando inflazionate negli ultimi anni, nel mio cuore il vero portatore del nome italiano per eccellenza rimarrà sempre uno solo: quello nanetto, che fa l’idraulico di mestiere e l’eroe per hobby, quello che mi accoglieva con un “thats-a-me, Mario!” ogni volta che accendevo il Nintendo 64 e che mi ha accompagnata in innumerevoli viaggi, salvandomi come la principessa Peach da -mostri? fantasmi? no!- ore e ore di traffico e noia sull’autostrada.

supermariofont_cosebelle_08rsupermariofont_cosebelle_05supermariofont_cosebelle_06

Non potevo, dunque, rimanere indifferente davanti a Super Mario Font, il progetto bello che unisce grafica e mondo dei videogiochi. Nata dalla creatività di Francesco Basile, giovane art director pugliese trapiantato a Milano, questa collezione vede protagonisti tutti gli elementi della saga Nintendo, dai funghetti alle tartarughe, dai tubi verdi alle bombe con gli occhietti, disposti in modo da costruire un divertente alfabeto in pixel.

supermariofont_cosebelle_02    supermariofont_cosebelle_01  supermariofont_cosebelle_03

Una vera chicca per gli amanti della grafica, dei videogiochi, per i nostalgici del pixel e, ovviamente, per le nostalgiche dell’uomo vero pronto a sfidare mille insidie per la sua bella.
(Che poi, uomini, non prendetevela: lo so bene che la circonvallazione, talvolta, è più difficile da attraversare dell’ultimo livello di Super Mario).

supermariofont_cosebelle_09
Buona visione e buon divertimento!