Sono sempre stata dell’idea che l’estate sia bella solo da adolescenti. Finita la scuola, si hanno di fronte tre lunghi mesi di cazzeggio, pennichelle infinite, viaggi in corriera con le amiche in direzione mare e repliche di Dawson’s Creek su Italia Uno al pomeriggio. Oggi, alla veneranda età di 34 anni, quelle lunghe e favolose estati da teenager rivivono solo nel ricordo del sapore dei ghiaccioli alla menta di cui ero stragolosa. L’estate da adulti è stressante: lavoro, impegni vari, spesa, mezzi pubblici infuocati, eventi a cui partecipare per forza. Con l’afa opprimente, le zanzare e magari i vicini di casa che fanno casino fino a tarda notte, ogni giornata diventa un incubo senza fine. Per fortuna mi basta accendere il condizionatore, spiaggiarmi sul divano e guardare film o serie tv per trovare un po’ di refrigerio fisico e mentale. Se anche voi preferite la quiete casalinga alla bolgia infernale delle spiagge in alta stagione, eccovi servite cinque serie andate in onda quest’anno da recuperare assolutamente!

Bates Motel (USA)

Bates Motel

Psycho è uno dei film più famosi della storia del cinema e Norman Bates l’assassino disturbato e schizzato per eccellenza. Ma come nasce un serial killer? Bates Motel  ripercorre l’adolescenza di Norman e il rapporto ossessivo di amore e odio con la madre Norma in un tv prequel ambientato ai giorni nostri. Il motel e la casa sulla collina che hanno reso immortale il film di Hitchcock fanno da tetra cornice a un turbinio di misteri, omicidi e soprattutto ai primi vagiti della psichosi del giovane Bates, interpretato dal quasi irriconoscibile Freddie Highmore, il Charlie della Fabbrica di Cioccolato di Tim Burton. Se non sapete ancora dove andare in vacanza, vi consigliamo di fare un salto al Bates Motel, è un posto da paura!

Twisted (USA)

Twisted

Lo confesso: anche io, di nascosto, guardo i teen dramedy. E’ più forte di me, non posso resistere al fascino perverso di quelle serie tutte uguali, ambientate nelle classiche cittadine della provincia americana dove non dovrebbe succedere mai niente, e dove invece accade sempre tutto: amori, drammi, passioni, omicidi, vendette. Questa estate è il turno di Twisted, un concentrato letale di questo prolifico genere televisivo. I tre protagonisti della serie sono nell’ordine: Joe, la classica sfigata/emarginata (però belloccia) che trascorre i pomeriggi a studiare in una tavola calda insieme all’amico nerd; Lacey, versione mainstream di Winona Ryder in Heathers- Schegge di follia, ovvero l’amica intelligente e sensibile della queen bee della scuola; e infine Danny, uno che da bambino ha strangolato la zia con una corda e oggi, dopo cinque anni trascorsi in riformatorio, ritorna in società. Danny è il vero motivo per cui guardare Twisted: il suo è un personaggio affascinante e Avan Jogia, l’attore che lo interpreta, è di una bellezza esotica che resta impressa nella memoria.

Utopia (UK)

Utopia

Se vi appassionano le teorie cospirazioniste e siete convinte che oscure potenze muovano i fili del mondo, Utopia è la mini serie perfetta per voi. Tra le pagine di una leggendaria graphic novel mai pubblicata si nasconde la soluzione ad una catastrofe imminente. Un gruppo di nerd viene in possesso del manoscritto originale e una coppia di sicari assoldati da un misterioso personaggio comincia a dar loro la caccia. Un cocktail di squisito black humour tipicamente british, adrenaliniche scene di azione e una abbondante spruzzatina di sangue a ravvivare il tutto. In Utopia si sorride e dopo pochi secondi ci si deve coprire gli occhi dalla paura. Ma ci piace! Where is Jessica Hyde?

Dates (UK)

Dates

Restiamo in Inghilterra, ma cambiamo decisamente scenario: tra le luci di una Londra elegante e sofisticata da salvare non c’è l’intera umanità, ma solo la propria reputazione durante una serata romantica. Ogni puntata di Dates si focalizza sul primo appuntamento tra due persone conosciutesi tramite un sito di incontri online. Sguardi enigmatici, frasi di circostanza, linguaggio del corpo da decifrare con cautela: un appuntamento può diventare un gioco di ruolo in cui la strategia da adottare è fondamentale. Dates punta sulla complessità e sulla tensione emotiva del relazionarsi a un perfetto sconosciuto che, a fine serata, potrebbe essere finito nel dimenticatoio… o nel proprio letto! Consigliatissimo anche per gli interpreti, tra i quali spicca una bellissima ex-regina di Game Of Thrones, qui fasciata in tubini mozzafiato!

Top of the Lake (USA – Australia – Nuova Zelanda)

Top of the Lake

Robin Griffin, ispettrice di polizia a Sydney, torna a Laketop, sua cittadina natale in Nuova Zelanda, per assistere la madre malata di cancro. Qui, con l’aiuto di un ex fidanzato e un gruppo di donne in cerca di illuminazione spirituale, si ritroverà ad indagare sul mistero della scomparsa di Tui, una bambina di dodici anni incinta, figlia di un malavitoso locale… La ricerca di Tui e dell’uomo che l’ha violentata diventa l’occasione per Robin di riscoprire se stessa e parti sopite del suo passato… Paesaggi mozzafiato, leggende maori, una comunità arcaica e maschilista: sono questi gli ingredienti principali di Top of the Lake, miniserie in sette episodi firmata da Jane Campion, regista di un film memorabile come Lezioni di piano. Ottimo il cast che vede nel ruolo di protagonista un’ intensa Elisabeth Moss (la Peggy di Mad Men) e un’ enigmatica Holly Hunter nelle vesti della guru G. J. Freddo e inquietante come le acque di un lago.