Speciale OPI – Parte 2

Seconda parte del nostro special sui colori primaverili per gli smalti, altra serie di proposte. Questa volta parliano di OPI, marca americana fondata nel 1981 da George Schaeffer, un rubizzo e barbuto signore che dal nulla ha creato un impero fatto di boccettine giganti e di colori.
Probabilmente nessuna altra marca ha lo stesso range di tonalità, finish e prodotti; questi smalti sono affidabili, duraturi e molto facili da applicare. La prima passata è sempre complessa e tribolata, mai coprente, ma con la seconda tutto s’aggiusta e il colore risulta sempre pieno e brillante.
Peschiamo anche nelle collezioni passate per sette colori che più freschi non si può.
Due le diverse tonalità di celeste: quello pastello di What’s with the cattitude e quello leggermente più turchese di No room for the blues.

Un rosso fragola, Colors so hot it berns e un fucsia che invece ricorda il Fior di Fragola, ma che ha la ciliegia nel nome, Charged up Cherry.

Se il giallo sulle unghie non vi fa sembrare malate Fiercely Fiona è tutto per voi, un giallo pastello tenue e timido, oppure l’arancione che fa tanto India di Chop sticking to my story, più discreto di quello che va di moda quest’anno e che non sta bene a tutte, molto vicino al colore dei cachi e per questo versatile anche per l’autunno.

In ultimo un colore che fa molto sera, praticamente un duochrome, che van tanto di moda ultimamente, fondo grigio leggermente metallizzato con riflessi rosa, praticamente impossibili da catturare con la macchina fotografica, ma brillantissimi al sole. Its totally fort worth it se lo cercate.


Potete ammirare l’intera gamma di colori cliccando qui, questo il rivenditore italiano ufficiale , ma potete trovarli comodamente anche su LookfantasticBeautybay e Asos.