hyperlapse_Cosebelle1

Vivo nella tecnologia. Nel senso più pratico del termine: vivendo letteralmente dall’altra parte del mondo rispetto al 99% delle persone importanti nella mia vita, cerco di scoprire e sfruttare al massimo tutto ciò che questo meraviglioso XXI secolo mette a mia disposizione per massimizzare le possibilità di comunicazionecon tutti i miei amati. Google è notoriamente la mia religione, e la magica triade Skype, Viber e Whatsapp viene quotidianamente menzionata nelle mie preghierine prima di dormire.

Riguardo a Google, siamo d’accordo sul fatto che Street View sia una delle più grandi invenzioni dopo Zara e il filo interdentale: l’altro giorno ho portato le mie amiche cinesi in visita sulle colline parmensi, ho mostrato loro il percorso che ogni giorno mi riportava a casa da scuola, e ci siamo fermate a guardare la vetrina del mio negozio preferito in piazza. Nel frattempo, i nostri derrières erano saldamente piantati su una poltrona a Shanghai, Cina. Sarò sempliciona, ma nonostante tutto questo sia ormai parte integrante delle mie giornate (la tecnologia, non i giri in collina, purtroppo) non riesco a smettere di meravigliarmi davanti a questa abbondanza. Intanto loro mi chiedevano, perplesse, cosa diamine ci facessi qui tra una zampa di gallina e un risciò invece che passare le mie giornate a pigiare l’uva coi piedi all’ombra di un faggio vestita come la Lollo.

(Ho risposto con un link al corriere.it).

hyperlapse_Cosebelle2

Tutto questo preambolo per dire di mettervi comode, che ora vi faccio vedere una bella cosa che senza Babbo Google non sarebbe mai esistita.

hyperlapse_Cosebelle4

Conosciamo tutti la tecnica del timelapse, che permette di combinare sequenze di immagini consecutive per creare video che mostrano il passare del tempo in maniera decisamente suggestiva. L’hyperlapse è praticamente il timelapse sotto anfetamine: ovvero, il punto di vista non è più solamente fisso o in lievi movimenti panoramici, ma in movimento.

L’agenzia digitale canadese Teehan + Lax ha creato Google Hyperlapse, uno strumento che utilizza l’archivio di immagini di Google Street View per creare video in hyper-lapse di qualunque percorso sia mai stato immortalato dai Google-pulmini. Per esempio, appunto, la strada che ogni giorno vi portava a casa da scuola. O la statale Aurelia da Viareggio a Grosseto. O il morning commute di Karl Lagerfeld a Parigi.

Oppure questo:

Google Street View Hyperlapse from Teehan+Lax Labs on Vimeo.

Chissà come viene l’hyper-lapse della Costiera Amalfitana.