spoglierosimonlebon_cosebelle_lochaletdinatale_02

Lo chalet di Natale. Il meglio secondo certuni.

Le classifiche ormai si fanno tutto l’anno – i dieci amici di Fb più scemi, le tre cose da mettere in valigia, le parole più cercate su Google –. Il fatto è che vengono incontro alle nostre capacità mentali, sono brevi e nonostante questo, come Paolo Villaggio in Fantozzi contro tutti, si vuole andare morbosamente alla prima posizione, anche se sono in tutto tre. Non abbiamo tempo, vogliamo direzioni da seguire, ci lasciamo convincere, altro che libero arbitrio.
L’altra faccia della medaglia però è lì che ti aspetta al varco. Dietro l’abuso c’è la stanca.
Niente paura, lo Spoglierò Simon le Bon quest’anno ha aggirato il problema con un tatticismo degno di Kissinger. Non vi ammorberò con i miei dieci dischi o con i miei dieci pezzi più belli del 2013. Le mie preferenze si perderebbero come lacrime in una pioggia di classifiche di fine anno. È per questo che ho deciso di affidare l’arduo compito a un po’ di amici. Non è una cosa super natalizia? Non è come stare tutti insieme davanti al caminetto e ad un certo punto uno dice ehi ma secondo te qual è il disco più bello del 2013? E la canzone che hai ascoltato di più? E uno risponde una cosa, ma poi c’è quello che intanto stava mescolando il risotto che molla tutto e viene a dire ma noooo ma come fai a dire che quello è il disco più bello? Ma è questo! E intanto il risotto si attacca e bisogna andare a prendere una pizza ma nello chalet innevato dove ho immaginato questa scena è tutto un po’ complicato, non ci sono tante pizzerie in giro. Quindi finisce che si rimedia sul panettone e ci si lancia le uvette e i canditi per avvalorare la propria tesi discografica. L’ulteriore escamotage che rende bellissime queste mini classifiche, sono le canzoni natalizie che più sono legate al Natale di ognuno. Perché, scusate, ma se siamo in uno chalet innevato può essere davvero possibile che il sottofondo non siano canzoni natalizie ma, che so, le Savages? Essù, dai, non scherziamo. Guardate che abbiamo un cuore tenero da queste parti. Ed è per questo che c’è anche un regalo. Ma che dico uno, ben due compile, una per il 2013 e una per tutti i natali della vostra vita. Mica male, per un buon Natale. Trovate tutto qui sotto, in rigoroso ordine di playlist (subito qui Lo chalet di Natale, il best of 2013. In fondo, Le uvette del Panettone, quella con le canzoni natalizie).

DARIELLA AMARI Kilometri, Riotmaker  (Tw @amariamari)
Canzone 2013: BORDER LINE, King Krule

Album 2013: NOTHING WAS THE SAME, Drake

Canzone di Natale: SUNDAY MORNING, Velvet Underground
Mi ha sempre ricordato il Natale (anche se non c’entra nulla) ma fino a pochi anni fa ero anche passivamente vittima del partito LAST CHRISTMAS degli Wham. Poi ho preso per il collo lo spirito natalizio acquistando il cofanetto/raccolta di canzoni di Natale di Sufjian Stevens e da quel giorno ogni dicembre la mia macchina è tutto un sing-a-long di traditional americani. Un pezzo su tutti? PUT THE LIGHTS ON THE TREE.

NUR AL HABASH Vice, Grazia.it, FrigoPop, Rockit (Tw @___nur)
Canzone 2013: ANNI PIOMBO,Virginiana Miller
Mettiamola così, erano anni (anni veri) che non ascoltavo una canzone che mi desse i brividi (brividi veri). Per fortuna ogni tanto queste cose succedono ancora, nonostante tutto.

Album 2013: ANTENNA TO THE AFTERWORLD, Sonny and the Sunsets
Quando si ascolta un disco che sa come starti vicino in ogni momento, è come aver incontrato un nuovo amico. I Sonny and the Sunsets sono uno dei gruppi più spontanei, divertenti e sinceri che conosca, e li adoro per questo,

Canzone di Natale: JINGLE BELL ROCK, Bobby Helms
È un mega classicone lo so, ma è una delle pochissime canzoni natalizie che si ascolta benissimo anche durante il resto dell’anno, senza temere l’effetto ‘recita delle elementari’. Ossia, è un pezzo stupendo di per sé, a prescindere dal tema natalizio.

MARINA PIERRI Wired, LInkiesta, Rolling Stone (Tw @marina_pierri)
Canzone 2013: DIXIE CUPS AND JARS, Waxahatchee
Una piccola canzone che mi ricorda la mia adolescenza e sembra quasi un pezzo dei Nirvana. È di una signorina di nome Waxhatchee che ha scritto un disco chiamato Cerulean Salt.

Album 2013: DAYS ARE GONE, Haim
Ne ho amati tanti, ma consumato davvero – con ardore e passione – quasi nessuno. La mia preferenza “cerebrale” va a Days Are Gone delle Haim, per le armonie pazzesche e perché evviva le band di ragazze con la chitarra.

Canzone di Natale: O HOLY NIGHT, Sufjan Stevens
Sono molto appassionata di canzoni di Natale e sceglierne una preferita è davvero un dilemma, per me. Però, tra tutte, quella che mi commuove ogni volta è la piuttosto bigotta (mi rendo conto) O HOLY NIGHT nella versione di Sufjan Stevens.

GIULIA MAZZA Fotografa e musicista (His Clancyness, A classic education) (Tw: @giuliamazza)
Canzone 2013: LIP, Chelsea light moving
Quest’anno l’avrò ascoltata milioni di volte… anche in loop. Direi al 90% sempre in furgone verso o di rientro da qualche concerto. All’80% in sessioni private… al 20% propinata agli altri passeggeri (spero abbiano gradito).

Album 2013: MONOMANIA, Deerhunter
Deerhunter per me vuol dire amore incontrastato. Non poteva che essere il loro il mio album preferito.

Canzone di Natale: LET’S GET TOGEHTER – The Parent Trap (Se stiamo insieme – Il cowboy con il velo da sposa)
Film visto 20 mila volte e di tradizione proprio sotto il periodo natalizio. Anche quest’anno non mancherò.

CRISTIANA RIVELLINO SANTELLA mamma di Cosebelle magazine (Tw: @santasubito)
Canzone 2013: SHELTER SONG, Temples
Perché è fresca, leggera, divertente e scacciapensieri.

Album 2013: L’ANIMA VOLA, Elisa
Lo so, sono di parte. Ma dentro questo album ci sono parole e note che raccontano alla perfezione il mio 2013: la perdita delle persone care, l’amore, lo splendore e la gioia dei propri figli.

Canzone di Natale: TOMORROW, Annie
Eh sì, proprio quella.

DIETNAM Lava lava love, Canadians (Tw: @Dietnam)
Canzone 2013: GUNS, BOMBS, AND FORTUNES OF GOLD, Griffin House

Album 2013: BULLDOZER, Kevin Devine

Canzone di Natale: mi verrebbe da dire la banalissima JINGLE BELLS, non perché sia la mia preferita, ma perché è la cosa più natalizia che mi viene in mente. Se invece devo scegliere una versione “alternativa” di qualche classicone natalizio, la scelta cade su WE WISH YOU A MERRY CHRISTMAS degli Weezer. Qualcosa che ha invece poco dello spirito natalizio ma è un tormentone che mi porto dietro da almeno quindici anni è invece I WANT AN ALIEN FOR CHRISTMAS dei Fountains of Wayne.

spoglierosimonlebon_cosebelle_paletti_02

PALETTI Ergo sum, Foolica records (Tw: @ilpaletti)
Canzone 2013: ACROSS THE SEA, Selton
Centratissima, allegra e strutturata.

Album 2013: FANFARE, Jonathan Wilson
Superalbum completo e gustoso.

Canzone di Natale: HAPPY XMAS (War is over), John Lennon
Ha un messaggio universale e potente che va oltre al Natale, ma è sempre attuale.

SIMONE SBARBATI FrizziFrizzi (Tw: @simonesbarbati)
Canzone 2013: YA HEY, Vampire Weekend
Un gruppo che mi piace a fasi alterne. Il titolo è un’inversione di HEY YA degli Outkast e il pezzo è ipnotico e storto. Sa di tante cose e tutte (leggermente) sbagliate. Perfetta per giornate barzotte.

Album 2013: WAKIN’ ON A PRETTY DAZE, Kurt Vile
Non è il più bell’album del 2013 ma è quello che ho ascoltato di più. Vile è uno sempre fuori posto. Io mi sento sempre fuori posto. Quando mi sento fuori posto ascolto Vile. Quindi lo ascolto sempre.

Canzone di Natale: MY FAVORITE THINGS, John Coltrane
Oltre a essere un pezzo meraviglioso (e “Fahrenheit” su Radio 3 negli anni ne ha fatte sentire decine di versioni differenti), è quello che avevo messo come colonna sonora dell’ultimo pranzo di Natale passato con i nonni e i vecchi zii della mia famiglia, un Natale al sapore di cappelletti in brodo, lesso, punch al mandarino, frutta secca e partite a carte.

STEFANO e RICCARDO Gnam Box (Tw: @gnambox)
STEFANO
Canzone 2013: HAPPY, Pharrel Williams
Sono andato totalmente in loop e non riuscivo più a smettere di ascoltarla. Adoro Pharrel Williams!

Canzone di Natale: LAST CHRISTMAS, Wham
Mi ricordo che quando ero più piccolo i miei genitori l’ascoltavano sempre. Ogni volta che mio padre la sente dice: “Oh si, adesso è Natale!”.

RICCARDO
Canzone 2013: BACKWARDS, Marco Sbarbati
È il primo vero singolo di questo cantautore che ho scoperto su Myspace anni fa. Il sogno di un amico che si realizza.

Canzone di Natale: ALL I WANT FOR CHRISTMAS IS YOU, Mariah Carey
Perché da piccolo l’ascoltavo sempre sempre sempre!!

Album 2013: lo stesso per entrambi DEL SUO VELOCE VOLO, Franco Battiato & Antony
Ci ricorda il bellissimo pomeriggio a Verona prima del loro concerto – uno degli spettacolo più belli del 2013 – e ovviamente le nostre tappe food prima di entrare all’Arena.

spoglierosimonlebon_cosebelle_lochaletdinatale_00

COSMO Disordine, 42records (Tw: @cosmomarcojb)
Canzone 2013: OPEN EYE SIGNAL, Jon Hopkins
Una traccia incredibile, perché ogni beat, ogni synth sembra respirare, sembra un corpo vivo. Tanta invidia.

Album 2013: YEEZUS, Kanye West
Capita raramente di mettere su un disco e ascoltarlo più e più volte, di questi tempi. Mi è successo con questo. Un disco pop che osa. Equilibrio tra sperimentazione e godibilità.

Canzone di Natale: LA NOTTE DI NATALE
A 4 anni i miei mi registrarono mentre la cantavo. Era la prima volta che registravo qualcosa! Feci un bellissimo errore nel testo. Invece di dire “Maria col suo velo copriva Gesù” cantai “Maria col suo PELO copriva Gesù”. Attimo di silenzio. Mio padre: “Pelo? Ma che pelo?”

LEVANTE Alfonso, Memo, Inri. (Tw: @levantecanta)
Canzone 2013: ROYALS, Lorde
La voce già matura di una diciassettenne talentuosissima. L’arrangiamento è secchissimo e a farla da padrone sono i cori che fanno aprire le braccia al cielo quasi a far parte di un coro gospel. Go Lorde!

Album 2013: AM, Arctic Monkeys
Do I wanna know ha un riff che non mi ha lasciata in pace dalla prima volta che l’ho sentita. È geniale, sensuale e fa muovere il collo fino a farsi male. Tantissime le influenze dei Qotsa. R u mine? è un altro brano da torcicollo, con un video che fa venire voglia di baciare Alex Turner. Mad Sounds rivendica il lato sdolcinato dei quattro e forse strizza un po’ troppo l’occhio ai Velvet Underground ma io li promuovo ugualmente con il massimo dei voti!

Canzone di Natale: ALL I WANT FOR CHRISTMAS IS YOU, Mariah Carey
Mi perdonerà l’indie che mi vuole bene, ma la regina dei fischi e degli acuti impossibili fa diventare più buoni anche i peggiori grinch.

FRANCESCO FARABEGOLI Bastonate, Rumore, Vice (Tw: @disappunto)
Canzone 2013: DOPE, Lady Gaga
Perché è il punto più alto di una cosa che s’ingigantisce finché non arriva lì, e quando arriva lì esplode e fa un male cane. E perché questo disco non è piaciuto a nessuno e a me tantissimo e vuol dire che forse Lady Gaga ha fatto un disco apposta per me.

Album 2013: ENORMOUS DOOR, The ex and brass unbound
Perché mi piacciono, come concetto, i vecchietti che suonano forte da trent’anni e la volta dopo suonano più forte della volta prima.

Canzone di Natale: LET IT SNOW, Vaughn Monroe
La sera di Natale qualcuno si guarda i cartoni animati e qualcun altro Una poltrona per due; la mia routine è spararmi Trappola di cristallo. Di solito lo facevo in solitaria approfittando di un momento di spleen. L’anno scorso ho fatto il mio primo Natale con la mia fidanzata, e per vederlo mi sono inventato una maratona di classici dell’action da vedere assolutamente. Trappola di cristallo, Distretto 13, qualcosa di Hitchcock e robe così. A Capodanno siamo rimasti a casa a vedere True Lies, la bambina ha deciso di averne avuto abbastanza e ha rotto le acque, con un mese d’anticipo sulla data di nascita attesa e quaranta minuti sulla fine del film. Sto divagando. Let it Snow è la canzone che sta nei titoli di coda di Trappola di cristallo.

Ah, se per caso ve lo state chiedendo, ecco i miei. (Tw: @vedogente)
Canzone 2013: WRECKING BALL, Miley Cyrus
Non ce n’è stata una canzone che ho ascoltato davvero tantissimo, con trasporto. Questa però, è inutile che ci giriamo attorno, grazie anche a mille rifacimenti, parodie, heavy rotation, è stata la canzone del 2013. E quando parte, parto anche io.

Album 2013: VICIOUS, His Clancyness
Ho faticato un po’ a decidermi. È che l’ho rimesso su così tante volte che ad un certo punto ho dovuto dire basta per un po’. Ma questa non è forse un’implicita dichiarazione di best of 2013?

Canzone di Natale: WHITE CHRISTMAS, The Drifters
Colonna sonora di Mamma, ho perso l’aereo, con tutte quelle vocine (e vocione) mi ricorda il Natale, sempre, anche se l’ascolto in agosto. Poi ci sarebbe anche GLI ALBERI DI NATALE (O Tannenbaum in italiano) quella proprio da coro delle elementari, ma forse è più una madeleine.