Le campanelle di Natale, aka la Christmas Selection di Spoglierò Simon le Bon.

Sembra di essere quasi riusciti ad uscire dai meandri fatti di auguri sporchi di zucchero a velo, di strette di mano appiccicose di torrone, di baci unti di lasagna, di abbacchi, di panettoni, di datteri col mascarpone. Oddio, usciti fino al trentuno, ma lì gli auguri saranno molto più umidi di champagne e bollicine.

È Natale, è ancora Natale, anche per chi torna a lavorare, per chi come noi burpa ancora cotechino di fronte ad uno schermo di computer. È Natale e quindi bisogna sentirlo, ascoltarlo. Prima di Natale ci si è caricati con tutte quelle canzoncine e filastrocche o in maniera inconsapevole nei negozi, alla radio o proprio per provare a sentirlo dentro come quando avevamo otto anni e la notte di Natale era tutto, era l’Attesa.
Oggi possiamo mettere da parte Bianco Natal, Jingle Bells, fors’anche solo perché siamo giunti al limite della sopportazione. Ma non per questo dobbiamo tornare al nostro razionalissimo Itunes. Per ovviare a tutto ciò, ecco un po’ di canzoni che mettono d’accordo il gusto musicale con la voglia di neve e di lucine dell’albero di Natale.

Albanopower – Merry Christmas darling

Morgan – Canzone per Natale

Zen Circus – Canzone di Natale

Banjo or freakout – White Christmas (se non vi basta, a Natale è davvero iperattivo qui, ma quasi introvabile su youtube)

I Cani – Il pranzo di Santo Stefano

Hot Gossip – 666 Christmas 666 (Endless summer song)

Bright Eyes – Have yourself a merry little Christmas

Neutral Milk Hotel – Two headed boy

Sufjah Stevens – Christmas in the room

The Futurheads – Christmas was better in the 80s

Yo la Tengo – It’s Christmas time

Low – Just like Christmas

Summer Camp – All I wonderful Christmas is you

Crocodiles & Dum Dum Girls – Merry Christmas, baby (please don’t die)

The Raveonettes – Come on Santa

The Weezer – The Christmas song

Florence and the machine – Last Christmas

Vampire Weekend – Holiday

Royksopp – Le cantique de Noel

Mogwai – Christmas steps