Trovare la propria metà dello schermo.

Mettiamo che siate in città e che la vostra unica prospettiva per l’estate sia quella di lavorare, senza soste, per tutti i mesi a venire. Mettiamo, eh.

Mettiamo anche (sempre così, tanto per supporre) che magari siate appena ritornate/i zitelle/i, che abbiate un trasloco da fare, che la metro alle 8 e mezza del mattino sia un inferno di pendolari agguerriti e sudati, e che magari l’aria condizionata rotta vi stia provocando l’esaurimento nervoso d’ordinanza.

Forse il tutto sarebbe più sopportabile sapendo che là fuori, da qualche parte, a lottare contro la stessa routine, c’è qualcuno fatto apposta per voi, la metà della mela (anzi, in questo caso, dello schermo) sul cui incontro si basa questo bel video di James Griffiths.

Splitscreen: A Love Story from JW Griffiths on Vimeo.

Girato ed editato completamente con un Nokia N8 (alla faccia dei babbi che dicevano “ma a cosa ti serve un telefono con la videocamera, buuuh!”), vincitore del concorso Nokia Shorts 2011 e presentato all’ Edinburgh International Film Festival, il video ci mostra la routine parallela di due anime gemelle destinate ad incontrarsi.

E poco importa se lo schermo diviso in due l’abbiamo già visto cinquemila volte, se le storie d’amore e di incontri fortuiti in città lontane di solito ci fanno venire l’orticaria. Mettiamo che in questo periodo tutto vada un po’ così, forse un po’ di sana utopia non potrebbe farci che bene. Mettiamo, eh.

Making of:

Splitscreen: A Making Of – Part 1 from JW Griffiths on Vimeo.