#7  –  i consigli di Valentina Carlucci

REGALI DI NATALE ON THE ROCKS

Pur odiando la frenesia, il consumismo, la gente che ti spintona nei negozi e nelle stade o davanti alle vetrine, il Natale mi piace. Adoro le lucine, i dolci, e i cartoni della Disney il giorno della Vigilia, o il mercato aperto per l’antivigilia con l’incofondibile odore di mandarini.

E la musica che si ascolta quando ci si prepara per una cena. E pensare alle facce che faranno quando apriranno i regali, che tu hai scelto minuziosamente, sondando il terreno, e richiudendo in quel pacchetto, che verrà scartato in cinque secondi, tutto il tuo amore.

Ho pensato a dei regali in musica.

L’evergreen:

il regalo che fa sempre piacere ricevere, e che al 99,99% dei casi è sempre graditissimo. Sto parlando del biglietto di un concerto. Sono state annunciate le 4 date del tour dei Radiohead in Italia. Per dire. Ahimè due date, Roma e Bologna, sono già soldout. E io pensavo alla romantica e storica Firenze.

I biglietti per Firenze del 1 Luglio sono disponibili sul sito e nei rivenditori Ticketone affrettatevi! Un bel fiocco rosso sul biglietto e il gioco è fatto.

Il libro:

ma non la solita lettura. Si tratta della biografia del famoso chitarrista Keith Richards, “Life”, storia di eccessi e vita rock’n’roll, senza nascondersi dietro un dito. Keith si ferma a riflettere e a raccontarci la sua storia, come se fossimo seduti a tavolino con un amico in tutta confidenza. E volendo, a insegnarci anche qualcosa. La vita per l’appunto.

Un disco:

Tra tutti gli artisti che ho ascoltato quest’anno, senza dubbio il mio cuore va dritto dritto verso Florence and The Machine. Consiglierei entrambi i dischi, sia l’esordio del 2009 “Lungs” con i successoni “Dog days are over”, “Kiss with a fist” e “Cosmic Love” per citare qualche brano, sia il disco uscito quest’anno “Cerimonials”. Un disco è un po’ come un diamante. Per sempre. (Suggerisco anche il vinile).

Il regalo tecnologico:

l’iPod nano. Touch, in svariati colori, versatile e con una buona resa di batteria.

Se fate un ragalo ad amici sportivi a cui piace correre o allenarsi con la musica nelle orecchie potete aggiungere il cinturino, dato che l’iPod nano funge e si trasforma anche in orologio, con tanti quadranti molto carini. Se il regalo è per il vostro boyfriend o la vostra girlfriend, potete far incidere il suo nome gratuitamente. Il budget rientra nei canoni perfetti. Poco sforzo massima resa.

Occhei, siamo in tempi di crisi. E non per essere retorica, i regali si possono fare tutto l’anno; ma suvvia, Natale viene una volta sola!