Questo Natale 2012 non mi vede particolarmente venale, anzi. La mia quindi è una wishlist materiale ma con un significato in più (almeno nella mia testa!): ho individuato tre aspetti della mia quotidianità che vorrei riuscire a migliorare nei prossimi mesi e per ognuno di questi ho trovato un oggetto simbolo. Semplice. Magari funziona anche per voi!

1. Tempo di qualità: se c’è una cosa che ho capito nel 2012 è il valore del mio tempo, inteso proprio come “quantità di secondi, minuti, ore, giorni, mesi che voglio/posso dedicare a qualcosa”. Nel 2013 mi auguro di poter gestire i miei momenti e i miei spazi con equilibrio e  la qualità deve essere un minimo comune denominatore del tutto. Investire in tutto questo dunque, potrebbe equivalere a regalarmi (o farmi regalare) uno dei bellissimi prodotti di Everlane, vetrina dedicata al design, quello bello, ma ad un prezzo contenuto, accessibile. Proprio perché  il tempo di qualità ci sembra qualcosa che spesso è fuori dalla nostra portata, non solo dalle nostre tasche. Niente di più sbagliato: se ci pensiamo bene, è qualcosa di vicino e possibile.

2. La giusta distanza: presente quando ti dicono “devi imparare a farti scivolare le cose di dosso“, “non fissarti su sta roba“, “non ci badare, stacca un attimo“? Ecco. In quei momenti in cui bisognerebbe recuperare la giusta distanza da ciò che (o da chi il più delle volte) ti circonda e ti crea problemi, si potrebbe estrarre dalla borsetta questa macchina fotografica. Sicuramente non è scattando una foto che si risolvono i problemi, ma forse vederli da lontano e in miniatura è già un passo avanti? Santo Photojojo, per questo 2013 pensaci tu: io ci metto il dito (per cliccare) e la buona volontà. Giuro!

3. Aiutati che il ciel t’aiuta. Se tutti si mettono a tifarti contro, se la negatività ti assale, se  dico karma e l’unica cosa che ti viene in mente è la discoteca preferita dai regaz di Jersey Shore, fermati un attimo a riflettere su quanto segue: ognuno è artefice del proprio destino quindi nel 2013 smettiamola di lamentarci e tiriamoci su le maniche. Facciamolo con brio e spensieratezza. Trasmettiamo un messaggio positivo, anche con quello che indossiamo. In nostro aiuto, un brand provvidenziale: si chiama Lovely Sally, è 100% Made in Italy e ha alle spalle la tradizione manifatturiera del settore beachwear di qualità. Io avrei scelto i leggings con i gatti laser (come perché? che domande…) e il costume con il cielo da fine del mondo che fa appunto parte della “End of the world collection”: profezia maya o no, bisogna essere pronte per il cambiamento che tanto desideriamo.

The greatest discovery of all time is that a person can change his future by merely changing his attitude.
(Oprah Winfrey)

Cover: Elenia Beretta