1. Il primo regalo natalizio che non mi farei proprio mancare è una bella Cooking Chef: l’ultima innovazione Kenwood che oltre ad impastare, montare e tritare, cuoce anche i vostri cibi con sistema a induzione e con la possibilità di controllare la temperatura. Non so voi, ma io se l’avessi in casa mi piglierebbe un accidenti per la gioia.
La domanda sorge spontanea: da chi me la faccio regalare?

2. Per le romantiche coppiette, ma anche per un insolito weekend tra amiche all’insegna del mens sana in corpore sano, prenoterei un volo diretto, possibilmente solo andata, a Tuscania e mi gusterei un bel corso di cucina con cena gourmet e notte da sogno alla Boscolo Etoile Academy .
Di corsi da fare ce ne sono tanti, ma se proprio posso mi sceglierei quello delle specialità natalizie: sbalordirei i miei ospiti e farei invidia ai migliori chef della piazza.

3. Se avete passato gli ultimi inverni in compagnia di Ed Stark e della sua famigerata famiglia, vorrei proprio ricevere il libro“Le Cronache del ghiaccio e del fuoco”, firmato George R. R. Martin, in attesa della prossima serie che, se siamo fortunati, uscirà in primavera, e come dice Battiato, si sa, la primavera intanto tarda ad arrivare.

4. E, ciliegina sulla torta, sarò noiosa, ma vorrei regalarmi una fantastica cena in uno stellato capitolino, quale fate voi: la possibilità di scelta è tra La Pergola Hilton di Beck, e il Pagliaccio del mio amico Anthony.

Quest’anno spero proprio di aver fatto la brava e che Babbo Natale sia generoso e clemente con me!